rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Calcio

Il Gladiator sbanca il Salveti di Cassino e va avanti in Coppa Italia

Ai calci di rigore, dopo vari errori, decisivo è il goal di Perrino che decreta il passaggio del turno per i neroazzurri

CASSINO-GLADIATOR 3-4 d.c.r. (1-1 al 90')

CASSINO (4-3-3): Lovecchio; Tomassi (75' Raucci), Gallo, Donnarumma, Maciariello; Darboe, Evangelista (59' Ceccarelli), Mazzaroppi (51' Orlando); Tribelli, Ingretolli, D'Alessandris. In panchina: Sala, Del Giudice, Valente, Di Franco, Tomaselli, Plini. Allenatore: Imperio Carcione.

GLADIATOR (4-3-3): Bufano; Magliocca, Ciampi, Gargiulo, Tomi; Caruso (46' Islamaj), Mele, Marianelli (73' Perrino); Nicolau (46' De Biase), Tedesco (73' Squerzanti), Mancini (84' Pietroluongo). In panchina: Campana, Cipolletta, De Gregorio, Puca. Allenatore: Teore Grimaldi.

MARCATORI: 2' Tribelli (C), 14' Mancini (G).

RIGORI: D'Alessandris parato (C), Tomi palo (G), Ingretolli alto (C), Mele parato (G), Tribelli goal (C), Squerzanti goal (G), Donnarumma goal (C), Islamaj (G), Gallo traversa (C), Perrino goal (G).

ARBITRO: Cristiano Ursini di Pescara.

NOTE: 250 spettatori circa con 50 tifosi provenienti da Santa Maria Capua Vetere. Al 50’ rigore respinto a Ingretolli (C) da parte di Bufano (G).

Il Gladiator sbanca il Salveti di Cassino ai calci di rigore e va avanti in Coppa Italia. I neroazzurri di Teore Grimaldi trionfano con il punteggio di 3-4, dopo che i tempi regolamentari si sono conclusi sul punteggio di 1-1. Tomi & soci accedono così al primo turno di Coppa Italia di serie D: prossimo avversario il Real Aversa, di nuovo in trasferta. Informazioni positive e note da rivedere per Teore Grimaldi che può approfittare dei test pre-campionato per trovare il miglior assetto di squadra. Ottima la reazione dopo il vantaggio lampo di Tribelli: Mancini segna un eurogoal e perfeziona il pari. Capitano le chance per ribaltare il punteggio già nei 90 minuti ma manca la precisione. Nella lotteria dei rigori Bufano (che aveva già parato un penalty nel secondo tempo) e gli errori laziali perfezionano il successo degli audaci. Ancora una volta Cassino porta bene: per il terzo anno consecutivo il Salveti viene espugnato ed il Gladiator inizia la stagione nel modo migliore.

La partita non inizia con il verso giusto per il Gladiator. Traversone di Maciariello, la palla arriva in modo sporco a Tribelli che segna con un diagonale angolato e porta in vantaggio il Cassino (2’). I neroazzurri ne risentono, mentre i padroni di casa insistono: Bufano blocca a terra il tiro di Ingretolli (8’). Il Gladiator non impiega molto per reagire. Angolo di Tomi, stacca di testa Tedesco e Lovecchio salva in corner con un balzo sulla sinistra (12’). È il preludio al goal che arriva dopo due giri di lancette. Mancini riceve palla all'altezza dei venticinque metri e lascia partire un bolide che si infila nel sette. Grande esultanza del ‘Mancio’ per l'eurogoal che vale il pareggio neroazzurro (14’). Replicano i laziali: Ingretolli scatta sul filo del fuorigioco, entra in area e passa al centro, la palla carambola verso la porta dopo una deviazione e Magliocca salva sulla linea. Ci pensa poi Ciampi a spazzare (17’). Il Gladiator esce alla distanza. Gran tiro da fuori di Tomi: la palla esce di poco oltre la traversa (22’). Sugli sviluppi della punizione dello specialista Tomi, Marianelli ed il portiere locale Lovecchio si scontrano e la palla esce di un niente fuori dallo specchio (29’). Nel finale rientra il Cassino: prima Ingretolli calcia a lato (41’), poi Bufano blocca la conclusione di D’Alessandris (43’). Il primo tempo finisce 1-1 sotto una fitta pioggerellina.

L’approccio del Gladiator non è irreprensibile ad inizio ripresa. Per sopperire ad un errore in fase di disimpegno, Gargiulo commette fallo in area su Ingretolli e l'arbitro fischia il calcio di rigore. Dal dischetto lo stesso bomber laziale viene ipnotizzato dal baby classe 2004 Bufano che compie un gran riflesso: si distende sulla sua destra e devia in corner il tiro angolato (50’). Pronto il riscatto neroazzurro. Doppio corner consecutivo, Marianelli crossa al centro per Tedesco che prende il tempo a tutti: palla alta di poco sopra la traversa (59’). Cassino pericoloso su calcio d'angolo: Tribelli al centro per Gallo che stacca di testa, Bufano si distende e devia in corner (65’). Ancora il portierino scuola Lecce determinante all'83'. Schema su calcio di punizione del Cassino. Bufano devia la conclusione di D’Alessandris, poi Gallo segna ma è in evidente fuorigioco e l’arbitro annulla (83’). L'ultimo brivido lo regala il bolide dai trenta metri di Ciampi: palla fuori dallo specchio di un niente (92’). Si va così ai calci di rigore. Dopo vari errori, decisivo è il goal di Perrino che decreta il passaggio del turno del Gladiator e manda in estasi i tifosi giunti a Cassino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Gladiator sbanca il Salveti di Cassino e va avanti in Coppa Italia

CasertaNews è in caricamento