menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il 17enne Domenico Di Dona e il sindaco Anacleto Colombiano

Il 17enne Domenico Di Dona e il sindaco Anacleto Colombiano

Dal sogno alla realtà: esordio nella Primavera del Napoli per un 17enne casertano

Il giovane ha giocato la sua prima gara con gli azzurri nel recupero col Pisa

Ha giocato poco più di 5 minuti ma non dimenticherà mai la sua prima partita con la Primavera del Napoli. Stiamo parlando del 2004 Domenico Di Dona, giovane promessa del calcio campano, che porta in alto il nome dell'agro aversano essendo lui un figlio di San Marcellino. Nella giornata di mercoledì 17 febbraio ha fatto il suo esordio con la Primavera azzurra allenata da Cascione per quella che era una sfida di recupero contro il Pisa (la sfida è finita 3-1 per i toscani). 

Di Dona è stato già premiato dal sindaco di San Marcellino Anacleto Colombiano quando le strette di mano e gli assembramenti, quelli belli, erano possibili. Adesso tutta la città festeggia l'esordio tra i 'grandi' del 17enne che sicuramente farà parlare di sé in giro per l'Italia. 

Di Dona dai 6 agli 11 anni cresce nella scuola calcio di San Marcellino in cui ha la conferma, anno dopo anno, che il calcio è il suo amore indiscusso in quanto già in tenerà età si addormentava col pallone sotto al braccio, oggetto quest’ultimo considerato dallo stesso Domenico da sempre il suo migliore amico. Terminata la sua esperienza al San Marcellino, ecco che passa alla società “A.S.D. Capua”. Nel periodo trascorso con il Capua vince da baby calciatore la “Viesse Cup” a Roma, si laurea capocannoniere al Torneo di Roma "Halma Haider" nel 2017 e, nello stesso anno, diventa Campione Regionale con il Capua.

Nell’estate del 2018 arriva la svolta per Domenico, arriva infatti “quella chiamata” tanto desiderata dal…professionismo. Lo attenziona il Chievo Verona mesi prima con vari provini che non sono altro che il preludio al trasferimento nel club clivense con cui disputa il Campionato Under 15 A-B Nazionale. Di Dona, nonostante un infortunio di due mesi e mezzo che lo relega ai box, chiude con 5 gol e sette assist la stagione 2018/19. Ma da Verona alla Campania, sua terra di origine, i km sono tanti, la distanza “pesa” e il ragazzo manifesta la voglia di rientrare. Lo scorso anno, quindi, torna a Napoli in prestito e disputa con mister Bevilacqua la categoria Under 16 A-B (2019-20). Durante il campionato, il ragazzo mostra la sua “stoffa” disputando una grandissima stagione condita da svariati assist (va in doppia cifra addirittura), in un campionato terminato a marzo, a cui si aggiungono 5 reti. Le sue ottime prestazioni convincono, quindi, il Napoli a riscattarlo dal Chievo Verona e oggi rappresenta uno dei perni fondamentali all’interno dello scacchiere azzurro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento