Casertana, domani i gironi: 2 test per i falchetti nel Lazio

Comincia a prendere forma la nuova Serie C. Incerta ancora la data dei calendari

I ragazzi della Casertana durante una seduta di allenamento

Meno 14 all’inizio del campionato di Serie C e vanno dipanandosi pian pianino gli ultimi dubbi riguardanti l’imminente stagione. E’ prevista per domani 15 settembre la compilazioni dei tre gironi che andranno a comporre il canonico format da sessanta squadre e quindi le società conosceranno le avversarie e le distanze da affrontare nel corso del torneo. Da più parti si è levata la voce – nel girone C – che la presenza di formazioni blasonate possa far sbilanciare, dal punto di vista tecnico, le difficoltà di un raggruppamento con squadre che potrebbero ambire con legittimità alla serie superiore. Ma non dovrebbe – stando alle previsioni – essere intaccato il principio che vuole la suddivisione secondo la latitudine della penisola.

In questo caso è facile supporre che il Girone C dovrebbe ricalcare in linea di massima quello delle più recenti stagioni. Potrebbe sorgere qualche perplessità circa l’inserimento delle due umbre – Perugia e Ternana – ma nel caso specifico la soluzione più ideale sarebbe quella di confermare le ‘fere’ al sud ed inserire i grifoni nel girone A, onde evitare un focoso derby che potrebbe creare qualche problema. Ma per prendere decisioni definitive bisogna attendere ancora qualche giorno, in quanto se la sostituzione del Bitonto sarà facilmente ovviabile con l’avente diritto Foggia, quella del Picerno appare più problematica con Rende, Bisceglie e Pianese in attesa del disco verde.

Per le altre ferve incessantemente il lavoro di avvicinamento ai nastri di partenza. Il mercato è in costante e progressivo lavorio di trattative, annunci, ingaggi e il grosso delle squadre sta assumendo la fisionomia da presentare il 27 settembre prossimo venturo. Sempre con l’eventualità che lo start possa essere procrastinato in virtù di possibili ricorsi e controricorsi legati alla vicenda Bitonto-Picerno, anche se dall’entourage delle due condannate arrivano segnali di quasi rassegnazione alla sorte decisa dagli organi competenti. Qualche timido mal di pancia potrebbe essere rappresentato da chi verrebbe escluso dalla integrazione, ma anche qui le ‘minacce’ non è che tolgono il sonno a Ghirelli.

Come pure non è più tanto insistente il piede di guerra su cui vogliono posizionarsi i calciatori spalleggiati dall’associazione di categoria che rifiuta la scelta di ridurre a 22 gli organici utilizzabili, al netto di quegli elementi che non rientrano nella fattispecie. In casa Casertana il lavoro della società si sviluppa su tre fronti: la prosecuzione – magari corroborata dalla intensificazione – della posa in opera del nuovo manto erboso, che la società ha voluto in sintetico; le trattative di mercato intessute dal responsabile dell’area tecnica Salvatore Violante e che dovrebbero prevedere ulteriori annunci, di elementi che stanno lavorando ad Arienzo e che nelle prossime ore dovrebbero smussare gli angoli in modo da mettersi a disposizione dello staff tecnico; l’organizzazione di probanti test che possano rodare la squadra in vista del campionato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su quest’ultimo aspetto Federico Guidi sembra avere le idee abbastanza chiare ed in controtendenza rispetto al recente passato la Casertana ha programmato due allenamenti congiunti, il primo alla Città dello Sport di Ferentino contro il Frosinone (sabato 19 settembre alle 16,30) ed il secondo al Mancini Park Hotel di Roma contro la Viterbese. In entrambe le occasioni la rigida osservanza delle disposizioni anti-covid impongo le porte chiuse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • Una settimana tra pioggia ed afa: ecco le previsioni nel casertano

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

  • Movida violenta a Caserta: 2 risse e 3 ragazzini feriti

  • Coronavirus, 26 nuovi casi certificati in 16 comuni casertani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento