Il Mithreum riabbraccia Fabrizio Busico

Il difensore torna ad indossare la casacca granata-celeste

L’A.S.D. Mithraeum 2018 è lieta di annunciare il ritorno di Fabrizio Busico. Dopo esperienze fuori regione, il difensore classe ’87 torna a vestire la casacca granataceleste, agli ordini del duo composto da Francesco Di Nardo e Luca Calabritto. Tra i protagonisti della emozionante stagione di debutto in Terza Categoria di due anni fa, l’atleta ha sempre mantenuto ottimi rapporti con lo staff dirigenziale e con la rosa, per cui la firma è stata una pura formalità. Per un calciatore sammaritano doc calza a pennello la presentazione davanti all’Anfiteatro, la massima bellezza di Santa Maria Capua Vetere.

IL CURRICULUM

Cresciuto nella Sammaritana e nel Gladiator, l’atleta classe ’87 di Santa Maria Capua Vetere debutta in Serie D con la Casertana, con cui disputa anche l’Eccellenza. Veste le maglie di Capua e Real Alvignano in Promozione, Real Martinese in Prima Categoria e Real San Tammaro in Seconda Categoria, prima dell’esperienza di due anni fa con l’approdo a dicembre al Mithraeum 2018 in Terza Categoria.

LE PRIME PAROLE

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’esperto difensore rivela cosa lo ha indotto a tornare: “Mi ha spinto la familiarità con il progetto. Già conosco l’ambiente per cui non ho avuto dubbi quando si è tratto di sposare nuovamente la realtà mitraica. Seppur da lontano, ho seguito l’esordio del Mithraeum 2018. Dopo un inizio complesso, i ragazzi si sono adattati alla categoria ed hanno concluso nel verso giusto, ora si può puntare a migliorare l'inizio della stagione. Non vedo l'ora di ritornare in un gruppo fantastico, formato da persone perbene: loro possono dare un qualcosa a me come io darò qualcosa a loro. Determinante per il mio ritorno il legame che ho con il presidente Francesco Cairo e con gli allenatori Francesco Di Nardo e Luca Calabritto: figure di uno staff che non fa mai mancare nulla alla squadra. Sono molto felice di essere ritornato in famiglia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Tre casi di Covid-19: chiuso il Pronto soccorso dell’ospedale di Caserta

  • Titolare positivo al Covid-19, chiuso lo Sweet Cafè

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • Una settimana tra pioggia ed afa: ecco le previsioni nel casertano

  • Coronavirus, 26 nuovi casi certificati in 16 comuni casertani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento