rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Basket

Il Basket Casapulla ingaggia il nuovo playmaker

E' Fabio Di Napoli: "Le sfide avvincenti mi esaltano"

Non era un mistero che la Mondo Camerette Basket Casapulla fosse alla ricerca di un profilo che potesse dare alla squadra una fisionomia, se possibile, ancora più completa, ed anche coach Monteforte aveva fatto intendere che i gialloblù avevano una pista ben precisa da seguire. Infine è arrivata l’ufficialità: sarà Fabio Di Napoli, classe 1981 per 180 centimetri di altezza, ad ergersi in cabina di regia del team dell’Appia. Eco le sue prime impressioni.

Fabio, quali motivazioni ti hanno portato a scegliere Casapulla?

La storia e il progetto. A Casapulla c’è da sempre una grande passione e tradizione per il basket. Una delle migliori realtà giovanili della nostra regione. C’è grande ambizione qui e io spero di aggiungere quel tocco di esperienza, quella piccola mano in più. La C Silver quest’anno è un campionato di ottimo livello e io sono abituato a competere per qualcosa di importante. Negli ultimi due anni a Forio ho collezionato un primo posto (col campionato interrotto per covid) e una promozione dalla C Gold in serie B. Le sfide avvincenti mi esaltano.

Nell’ambiente si dice che solo per fatalità non hai fatto una bella carriera tra i Pro, sei d’accordo con questa affermazione?

Probabilmente è vero. Il fatto è che quando sono arrivato a Napoli, in A2, purtroppo quell’anno la società è fallita e l’anno successivo ero già arrivato alla soglia dei 30 anni. E’ andata così, sarebbe stata la ciliegina sulla torta ma non mi lamento. Mi diverte tantissimo giocare ad alti livelli e la pallacanestro per me è qualcosa di imprescindibile: non potrei mai farne a meno. Casapulla è la giusta sintesi di tutti questi fattori.

E' noto che ti piace far girare bene la squadra ma che sai anche prenderti le responsabilità nei momenti che contano. Puoi confermare?

Confermo. Ho tanti punti nelle mani e mi piace molto far giocare i miei compagni mandandoli a canestro. L’esperienza, poi, mi porta naturalmente a prendermi delle responsabilità. E’ un discorso di rispetto anche verso i più giovani.

Arrivi in un gruppo ben collaudato e molto unito, cosa senti di poter dire ai tuoi compagni di squadra?

Non è facile arrivare in un gruppo già formato. Non è un problema però: mi è già capitato altre volte quando giocavo in Puglia. Qui a Casapulla sono tutti molto disponibili e si vede che c’è un grande affiatamento. Abbiamo cominciato col piede giusto e faremo ottime cose assieme.

E al popolo gialloblù che segue sempre con grande passione la propria squadra?

Con un po’ di pazienza riusciremo a trovare equilibri più alti e nuove soluzioni. Nella pallacanestro è essenziale l’imprevedibilità. Dobbiamo pensare partita dopo partita, un passo alla volta, per costruire assieme risultati sempre migliori.

Per Casapulla è un innesto importante che ha tanta esperienza e tanti campionati vinti alle spalle, sempre da protagonista. Una persona convinta dei propri mezzi che manifesta grande tenacia e spirito di sacrificio. Di certo potrà dare un grande contributo a questo gruppo che già sabato si appresta ad affrontare l’insidiosa trasferta contro il Napoli Basket Academy.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Basket Casapulla ingaggia il nuovo playmaker

CasertaNews è in caricamento