menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20110108071724_tibercasa

20110108071724_tibercasa

Basket, Mediocasa Giugliano batte la Tiber Roma 66-61

(Giugliano) Il Mediocasa Giugliano batte la Tiber Roma 66-61 e coglie la sua quinta vittoria consecutiva, salendo al quarto posto in classifica.Il calendario poneva innanzi ai gialloblu come ultima fatica del girone di andata il fanalino di coda...

(Giugliano) Il Mediocasa Giugliano batte la Tiber Roma 66-61 e coglie la sua quinta vittoria consecutiva, salendo al quarto posto in classifica.
Il calendario poneva innanzi ai gialloblu come ultima fatica del girone di andata il fanalino di coda romano, ancora a 0 vittorie; prima gara del 2011, a sole 48 ore dalla importante trasferta di Sassari, la partita si presenta come la classica situazione in cui c'è tutto da perdere: per coach Lamberti i compiti principali sono quelli di tenere alta la concentrazione dei suoi, e allo stesso tempo di gestire bene le energie in vista del successivo impegno ravvicinato.
La Tiber di coach Santucci si presenta con i nuovi arrivi Padovani e Petricca, per Lamberti solito starting five con Di Napoli in regia, Gottini guardia, Corvo e Ambruoso sulle ali e Fessia al centro.
Avvio di marca gialloblu, con la difesa romana che non riesce a trovare le misure su Gottini e Ambruoso (entrambi autori di 6 punti nel primo quarto), mentre in attacco è il solo Petricca a cercare di tener aperto il punteggio, che dopo 10 minuti recita 22-12.
Il secondo quarto è più equilibrato, Giugliano appare svogliata in difesa, trovando nel subentrante Federici l'uomo più motivato: per lui 8 punti nel parziale, con due giochi da 3, e un'ottima difesa. Il divario resta costante, Corvo trova la prima ed unica bomba giuglianese in tutto il match, e al riposo lungo si va sul 43-32.Si torna in campo ma il Mediocasa sembra rimasto negli spogliatoi, la partita peggiora di qualità minuto dopo minuto, lasciando spazio all'agonismo dei romani, che vedono non irraggiungibile una clamorosa impresa e cercano di rientrare; il terzo quarto è quello dal punteggio più basso, merito delle scarse percentuali su ambo i fronti, con Giugliano che perde Chiavazzo per un colpo al naso, e trova 3 soli canestri su azione, sostenuti dalla mano ferma di Di Napoli (4/4) e Gottini (2/2) dai liberi; la Tiber invece dalla lunetta fa 2/6 e resta indietro di 10 lunghezze, sul 55-45.
I gialloblu proprio non ne vogliono sapere di archiviare la pratica, e continuano a non trovare la giusta scioltezza in attacco, mentre Roma accorcia con le bombe di Nucifero e Fillari (2). Il divario arriva fino ad un solo possesso di distanza, ma è il top scorer Gottini a chiudere i giochi facendo ancora una volta percorso netto ai liberi e fissando lo score sul 66-61.
Si chiude così il girone di andata con un buon ruolino di 9 vittorie e 5 sconfitte, al quarto posto in coabitazione con Torre de' Passeri, Civitanova e Scauri. E proprio i laziali saranno i prossimi ospiti del PalaCasacelle, dopo la delicata trasferta sarda in quel di Sassari, contro una formazione dal dente avvelenato per la sconfitta casalinga patita nel derby isolano contro Cagliari.

Mediocasa Giugliano 66
Fessia 8, Beatrice, Di Napoli 8, Corvo 11, Federici 10, Basile, Covino, Gottini 18, Ambruoso 7, Chiavazzo 4. All. Lamberti

Tiber Roma 61
Nucifero 7, Pugliese 4, Donati, Fillari 13, Grilli 3, Petricca 12, Bistarelli 3, Gugliotta, Di Giacomo 11, Padovani 8. All. Santucci

Parziali: 22-12, 43-32; 55-45, 66-61.
Arbitri: Guida di Trapani, Petrone di Fisciano (SA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento