menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20101023054645_Toraldo

20101023054645_Toraldo

Calcio a 5, Caff Toraldo dopo il doppio passo falso tenta la riscossa

Marcianise - Il Caffè Toraldo è chiamato subito alla riscossa dopo i due passi falsi casalinghi che hanno fruttato un solo punto alla squadra del tecnico Ivan Oranges tra le mura amiche del "Pala Gianluca Noia" (ex PalaMoro). La verifica è di...

Il Caffè Toraldo è chiamato subito alla riscossa dopo i due passi falsi casalinghi che hanno fruttato un solo punto alla squadra del tecnico Ivan Oranges tra le mura amiche del "Pala Gianluca Noia" (ex PalaMoro). La verifica è di quelle dure perché seppur neopromossa la Ferramati Fasano è una squadra che ha delle fondamenta ben solide che l'hanno portata lo scorso anno ad affermarsi meritatamente in B e nel cui motore ha inserito elementi buoni per la categoria che hanno aumentato il tasso qualitativo e di esperienza della rosa. Tre punti finora per i pugliesi, uno in più della squadra del duo presidenziale Oranges-de Candia, i biancoazzurri sono reduci dalla sconfitta nel derby pugliese a Modugno avvenuta di misura per 3-2. Occhio ai vari Almir, Grumiche, Massa, Juninho che sono i punti cardine della squadra di mister Francesco Chiaffarato. La società però in settimana è stata anche "bersaglio" del giudice sportivo, il Caffè Toraldo infatti ha visto allungare la squalifica di una giornata al tecnico Ivan Oranges, che quindi non potrà essere ancora in panchina nemmeno a Fasano, perchè da squalificato nell'intervallo era negli spogliatoi e poi una multa di 500 euro "Perchè persone non autorizzate sostavano indebitamente nelle zone d'accesso agli spogliatoi e sul terreno di gioco non consentendo il regolare riscaldamento pre gara sia degli arbitri che deicalciatori. Perchè l'allenatore della società, benchè in corso di squalifica, prima, durante e dopo la gara entrava indebitamente nello spogliatoio della società", così recita il comunicato ufficiale. Il direttore generale Nicola Cuccaro amareggiato alza la voce "Sinceramente siamo delusi nell'essere il bersaglio prescelto dalla divisione, già lo scorso anno sono arrivate multe con motivazioni davvero fantasiose ora però è troppo. Avevamo interpellato telefonicamente il segretario nazionale della divisione sig. Fabrizio Di Felice per organizzare una mini esibizione del settore giovanile nell'intervallo ed avevamo avuto il suo ok, non credo che abbiamo ostacolato nessuno in quei pochi minuti, ora non ci si può addebitare una multa del genere soprattutto in un periodo in cui si parlo tanto di crisi nel calcio a 5, a meno che non è un modo per fare cassa ?". In merito è stato interpellato anche Franco Papapietro direttore sportivo del Csg Putignano che sabato scorso ha espugnato Marcianise "Sinceramente non abbiamo da fare nessuna lamentela in merito, non siamo ostacolati in niente, quindi non saprei a cosa si riferisce la nota della divisione". Arrivata anche la smentita degli ospiti il caso quindi resta paradossale soprattutto nelle motivazioni irreali addotte nello specifico della multa. Tornando alla gara odierna in casa Caffè Toraldo c'è da registrare il completo recupero del portiere Maycon che sabato scorso era solo in panchina ed è stato sostituito da Sinno per un problema al braccio destro, l'ex Kaos Bologna dovrebbe quindi tornare tra i pali. Dopo due gare casalinghe oggi invece sarà la prima di due trasferte consecutive per il Caffè Toraldo, la prima oggi a Fasano mentre la prossima a Bisceglie in casa dell'Olimpiadi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento