menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mazzarri: A Cesena con personalit, ho un gruppo di ragazzi orgogliosi

Napoli - "Sarà una partita dalle tante incognite, ma ho un gruppo di ragazzi orgogliosi". Walter Mazzarri parte dal carattere per rivedere all'opera il suo miglior Napoli. Domani al Manuzzi c'è una sfida inedita sotto il profilo dell'orario, ma...

"Sarà una partita dalle tante incognite, ma ho un gruppo di ragazzi orgogliosi". Walter Mazzarri parte dal carattere per rivedere all'opera il suo miglior Napoli. Domani al Manuzzi c'è una sfida inedita sotto il profilo dell'orario, ma soprattutto sarà un match dai tanti risvolti tecnici ed emotivi contro un Cesena lanciatissimo e sorprendente per qualità e risultati.

Mister, si gioca contro una squadra rivelazione...
"Sicuramente andremo su un campo dove sinora hanno perso tutti compreso il Milan. Il Cesena è una delle piacevoli realtà di questa stagione, un po' come lo è stato sinora anche il Chievo. Chiaramente affrontiamo queste squadre in un periodo della stagione in cui sono al top della condizione mentre noi veniamo da tanti impegni tra coppa e campionato. Loro vorranno certamente dare seguito al momento positivo e questo sarà un aspetto importante sotto il profilo dell'entusiasmo. A questo aggiungiamo pure che noi, per caratteristiche tecniche, preferiamo affrontare squadre che giocano a viso aperto e che lasciano anche giocare. Abbiamo maggiori difficoltà, invece, ad affrontare avversari che si chiudono a riccio. Sarà un match con tante incognite a dimostrazione che ormai il calcio è cambiato, c'è un grande livellamento e non esistono partite più semplici di altre"

Tra le varie incognite c'è anche quella dell'orario. Come vi state preparando?
"Ah, per noi è una novità assoluta che stravolge le abitudini in ogni senso. Ci stiamo allineando per quel che possiamo al nuovo orario con gli allenamenti ed anche l'alimentazione. E' un fatto nuovo che noi stessi non sappiamo come verrà assorbito. Ed è chiaro che, per quanta attenzione e scrupolosità possiamo mettere nella preparazione della gara, non sapremo mai gli effeti che ne scaturiranno finchè non si sarà giocato".

Napoli che però ha dalla sua l'ottimo rendimento in trasferta...
"Sì, da quando sono arrivato è stata questa la svolta più radicale della squadra. Prima in trasferta si soffriva tantissimo, dall'anno scorso invece si è cambiato registro e mentalità ed abbiamo ottenuto risultati importanti e grande costanza di rendimento. Al San Paolo pesa anche tanto l'aspetto emotivo. I ragazzi davanti al loro pubblico vogliono stravincere e regalare entusiasmo ai tifosi. Però molto spesso le squadre vengono a chiudersi e noi per strafare rischiamo di perdere gli equilibri. Siamo troppo smaniosi e questo è un atteggiamento su cui dovremo lavorare".

Dopo il mercoledì col Chievo sia aspetta una reazione?
"Certo, mi aspetto una reazione e questa sensazione ce l'ho sempre ogni volta. I ragazzi ci sono rimasti male per la sconfitta e sono i primi a soffrirne. Questo è un gruppo di persone orgogliose ed è uno dei motivi principali per i quali mi piace questa squadra, per il carattere e la personalità. Adesso bisognerà vedere a quali risorse energetiche, fisiche e mentali riusciremo ad attingere. Giochiamo a ritmi sostenuti da settimane e non è facile per nessuno"

Ha pensato ad un turnover?
"Guardate, io sono qui da stamattina presto perché ho voluto parlare con tutti i ragazzi. Ma se osservate con attenzione il campionato e tutte le squadre, capirete che io sono uno che applica il turnover più di tanti altri anche se magari non si nota. Ho certamente delle alternative stuzzicanti, però è anche vero che bisogna dare a certi elementi il tempo per crescere ed inserirsi. Il processo di crescita sinora ha avuto mille complicazioni per il fatto che si gioca in continuazione, ci si allena di meno e poi ci si mettono anche le convocazioni in Nazionale che non aiutano certo l'inserimento. Devo tener conto di tante valutazioni ma sono certo che domani tutti quelli che andranno in campo saranno vogliosi, carichi, concentrati e daranno il massimo come sempre"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento