menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100607061041_jones

20100607061041_jones

Basket, Langford sulla sirena inguaia la Pepsi Caserta che perde 77 a 74

Caserta - Keith Langford potrebbe essere ricordato amaramente a Caserta. E' stata la sua bomba, praticamente sul suono della sirena, a far andare sotto la Pepsi Caserta a fine partita. La Juvecaserta esce quindi sconfitta dal primo scontro valido...

Keith Langford potrebbe essere ricordato amaramente a Caserta. E' stata la sua bomba, praticamente sul suono della sirena, a far andare sotto la Pepsi Caserta a fine partita. La Juvecaserta esce quindi sconfitta dal primo scontro valido per il preliminare di Eurolega. Delusione al Palamaggiò dove si aspettava questo momento da ben 18anni, precisamente dal 26 febbraio 1992 quando a passare per Caserta per l'ultima volta fu il Barcellona. Questa volta ci sono i russi del Khimki, guidati da Sergio Scariolo, che tra le pretendenti agli ultimi due posti della prossima Eurolega è la squadra più difficile. Il risultato del match d'andata, sconfitta per 77-74, impensierisce il popolo bianconero che nella gara di ritorno, venerdì in Russia, avranno bisogno di un miracolo.
Caserta all'inizio fatica, senza Di Bella è difficile trovare idee e spaziature. Così il Khimki vola avanti prima 1-7 e poi 3-12. A tenere a galla la Pepsi è Jones, con Bowers e Koszarek che trovano il ritmo, e Garri che sotto va molto meglio di Martin e Oyedeji (12-16). Allora la musica è diversa e Caserta trova tante energie proprio con il play polacco, che ale 14' sigla il sorpasso (26-25). Scariolo ha poco da Eze e ancora meno da Savrasenko, mentre anche senza Jones la Pepsi gira benissimo (38-34 all'intervallo).
Ci pensa Eze a risollevare le sorti dei russi, che trovano il 40-40 al 25' ristabiliscono l'equilibrio per il resto del terzo quarto, chiuso sul 54-52 per la Juve Caserta. Negli ultimi dieci minuti il Khimki prova a prendere il largo con Loncar, Raul e Dimitriev, anche se Jones e Garri portano la situazione sul pari (74-74) nell'ultimo minuto. I bianconeri hanno la chance di vincere ma Jones non la sfrutta; Langford (19 alla fine) invece sì e con una bomba allo scadere condanna la Pepsi.

PEPSI: Marzaioli, Koszarek 16, Colussi 2,, Parrillo n.e., Bowers 11, Garri 12, Cefarelli n.e, Doornekamp 5, Ere 14, Martin 1, Oyedeji 2, Jones 11. All. Sacripanti


KHIMKI: Langford 19, Fridzon 13, Eze 11, Loncar 4, Zaytsev n.e., Dmitriev 5, Savrasenko 4, Lopez 8, Panin, Monya 3, Kelati 6, Planinic 4. All. Scariolo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento