menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Partono le semifinali la Feola Champions League

Recale - Venerdì partono le semifinali la Feola Champions League entra nel vivo, arrivano in lizza le 4 squadre, tra le quali Autoscuola Ferraro, la detentrice del trofeo e vincitore dell'ultimo scudetto e punto di riferimento con Francesco...

Venerdì partono le semifinali la Feola Champions League entra nel vivo, arrivano in lizza le 4 squadre, tra le quali Autoscuola Ferraro, la detentrice del trofeo e vincitore dell'ultimo scudetto e punto di riferimento con Francesco Gigliofiorito azzurro della nazionale di calcio a5, Gionti Parrucchieri con Salvatore Laurenza giocatore del Caffe' Toraldo seria A2 calcio a5, mentre nell'altra semifinale la caffetteria del trivio se là vedrà contro il punto Snai letizia queste le squadre che daranno battaglia per la vittoria finale.

Autoscuola Ferraro-Ottica Tudisco 5-4
L'Autoscuola Ferraro è la prima semifinalista, la squadra presieduta da padron Ferraro ha sconfitto per 5 a 4 un bell'Ottica Tudisco. La Prima frazione si è chiusa sul 3 a 1 per il team guidato da Compare grazie ad un eccezionale gol di Eliseo Gigliofiorito due volte, ma negli ultimi 10 minuti i sannicolesi sono pervenuti al pareggio e addirittura hanno sfiorato il vantaggio ripetutamente che non hanno trovato grazie ad un super Mandarino. Nella ripresa l'Autoscuola si porta sul 4-3 con la rete di Iodice. Con il portiere di movimento Ottica Tudisco riesce ancora a pareggiare con Palumbo 4-4, ma a chiudere la gara ci pensa Gigliofiorito che trasforma nel Sette il gol del 5-4 .

Caffetteria del Trivio-Maiz 8-1
Il primo tempo parte con la Caffetteria deciso a vincere l'incontro. La prima occasione è per Vitale che parte palla al piede dalla propria porta e trasforma l'1-0. La Caffetteria raddoppia con Trepiccione all'11'. Dopo pochi minuti arriva il 3-0 con Vetrella, bravo ad infilare di sinistro il portiere avversario in uscita. Nel finale di tempo ancora botta e risposta tra le due compagini. Prima il 3-1 di Chiorri, quindi il 4-1 della caffetteria su azione di contropiede.
Nella ripresa la caffetteria sfrutta le numerose amnesie difensive della maiz e si porta fino al 7-1, grazie a Vaiuso (doppietta) e Trepiccione. Il maiz ha la forza di reagire con Mastroianni, ma non basta. La caffetteria allunga di nuovo sempre con Trepiccione e si porta sull'8-1. Il maiz conclude la sua stagione senza lode raggiungendo l'obiettivo di inizio stagione, vale a dire la Champions diretta senza disputare i gironi. C'è da aggiungere che negli ottavi hanno battuto il Club Arche' una delle favorite alla vigilia.

Punto Snai Letizia-Real Mareca 9-6
Già nei primi minuti si capisce che la Punto Snai oggi non vuol fare regali e il gol di Montano servito alla grande sul secondo palo da Nigro ne è prova tangibile. Dopo pochi minuti arriva il raddoppio di Cecere che batte il portiere in uscita. Il Real Mareca non riesce in questa prima parte di tempo a creare vere insidie per la porta di Lasco che comunque vigila. Il punto Snai letizia amministra senza fatica ma allo stesso tempo punge con le iniziative di Montano e compagni. Il 3 a 0 arriva grazie a bomber Nigro che conclude con la consueta abilità sotto porta senza lasciar scampo alla difesa ospite. Le reti di Montano (splendida azione personale) e ancora Cecere (2) chiudono il match già nella prima mezz'ora, anche se il Real Mareca riesce ad accorciare le distanze nel finale 5-2. La ripresa vede una Mareca più convinta ed un punto Snai forse troppo rassicurata dal buon vantaggio maturato il che permette agli ospiti di risalire fino al 6-4 con Pagano autore di altre due marcature di pregevole fattura. A questo punto la Punto Snai si risveglia dal torpore riprendendo il comando delle operazioni aiutata anche dalle splendide parate del portierone Lasco, dalla buona prestazione difensiva di Nigro ed in generale da una prova attenta di tutta la squadra. Cecere trova ancora gli spazi per andare a segno in due occasioni e il suo quinto gol di giornata con ottima conclusione al volo sotto la traversa chiude il conto per 9 a 6 dimostrando che il Punto Snai ancora ci crede.

Finali nazionali ASI
Grande soddisfazione per la sesta posizione per la formazione della Feola Cup (Ottica Tudisco) alle finali nazionali A.S.I. che si sono disputate i giorni 9, 10 e 11 giugno 2010 la città di Montesilvano, in Provincia di Pescara, è stata teatro per l'assegnazione del titolo di campione nazionale ASI di calcio a cinque per società. Il titolo di campione nazionale ASI di calcio a cinque è andato alla società X-Men di Novara che bissa quello del 2008. Le finali nazionali sono state disputate negli impianti: calcio a 5 Palaroma Via Settimo Torinese - Montesilvano (PE), impianto ove ha disputato le gare interno di A1 il Montesilvano vincitore del campionato FIGC di calcio a cinque 2009/10. La manifestazione ha soddisfatto pienamente vinti e vincitori sia dal punto di vista logistico, che organizzativo. E' stato sperimentato positivamente, attraverso il sito del Comitato Provinciale Asi di Pescara, l'aggiornamento in diretta dei risultati delle gare con oltre 500 collegamenti di cui una decina oltre oceano. Nella tre giorni sono state disputate 28 gare, con 231 reti realizzate, 15 giocatori ammoniti, 1 giocatore ammonito con diffida, 3 giocatori espulsi per un totale di 5 giornate di squalifica. La formula prevedeva, accoppiamenti tramite due sorteggi effettuati in loco: il primo, giorno 9 alle ore 12,00 per il calcio a 5, alla presenza in sala di oltre 200 persone tra giocatori, dirigenti e tifosi. Le dodici società partecipanti di calcio a cinque, divise in quattro gironi composti da tre società ciascuna, semifinali tra le prime e finale. Le finali sono state un vero mix di spettacolo e bel gioco che, ha visto le squadre non concedere nulla all'avversario. Quella del calcio a cinque, che ha visto di fronte X-Men Novara - Area Sport Verona è stata la classica gara al cardiopalmo. Inizia bene X-Men portandosi sul 2-0 con Bordoni e Semilia, ma l'ostico Area Sport Verona non demorde e con un bolide di Naspri accorcia le distanze. La gara si sussegue con continui capovolgimenti di fronti con duro lavoro da parte delle due difese. X-Men grazie all'esperienza nella manifestazione con le reti di Semilia e Croci porta a casa il suo 2° titolo. Tutte le gare sono state dirette dagli arbitri del Dipartimento Arbitrale del Settore Calcio Nazionale ASI provenienti dalle sezioni di Brindisi, Caserta, Firenze, Pescara, Pordenone, Rimini e Roma. La premiazione è stata presenziata dal presidente nazionale ASI On. Claudio Barbaro, dal presidente provinciale del CONI di Pescara dott. Enzo Imbastarro, dal consigliere comunale del comune di Montesilvano il dott. Silvano Di Rodi. dal vice presidente nazionale ASI l'Avv. Alessandro Levati, dal Direttore Generale ASI dott. Marco Pietrogiacomi, dalla Segreteria Generale Matilde Balloni, dal Responsabile Nazionale del Settore Calcio Nicola Scaringi, dal componente della giunta ASI Umberto Candela, dal componente del consiglio nazionale ASI Walter Russo dal Responsabile del Dipartimento Arbitrale Settore Calcio Fulvio Pieroni, dal Giudice Sportivo Nazionale Settore Calcio Avv. Bruno Giannico, dal Presidente Comitato Provinciale di Pescara Genesio Pitucci, dal vice presidente del comitato provinciale Luigi Spina, dal Responsabile Provinciale Calcio a cinque Antonio Mancini, dal componente del comitato provinciale Pescara area informatica Stefano Cafarelli, dal responsabile dipartimento arbitri di Pescara Donato Zulli, da alcuni dirigenti della DAF Montesilvano C5 e dal calciatore sempre del Montesilvano il brasiliano Igor Alves Junior.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento