menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100410074356_scherma2

20100410074356_scherma2

Scherma, il casertano Concilio vince medaglia d'argento a squadre

Caserta - L'Italia di spada maschile, di cui è componente il casertano Francesco Concilio, ha conquistato, ai Campionati Mondiali Giovani in corso a Baku (Azerbaijan), la medaglia d'argento a squadre. Andrea Santarelli, Gabriele Bino, Lorenzo...

L'Italia di spada maschile, di cui è componente il casertano Francesco Concilio, ha conquistato, ai Campionati Mondiali Giovani in corso a Baku (Azerbaijan), la medaglia d'argento a squadre. Andrea Santarelli, Gabriele Bino, Lorenzo Bruttini e, appunto, il casertano Francesco Concilio, sono usciti sconfitti dall'incontro di finale contro l'Ungheria con il punteggio di 45-40. Gli atleti azzurri, che hanno disputato la finale con il lutto al braccio per la morte di Dario Mangiarotti, campione olimpico di Helsinki 1952, sono usciti a testa alta dopo una gara in cui hanno dato in termini di grinta, cuore e determinazione.
Dopo l'assalto d'esordio contro la Polonia vinto per 45-36, l'Italia ha trovato sulla sua strada, nel tabellone dei 16, la temibile Francia. Gli azzurri sono riusciti però a superare i transalpini con il punteggio di 45-41. Quindi hanno superato ai quarti la Cina per 45-18 ed in semifinale hanno battuto la Svizzera per 45-38.

La medaglia conquistata dai ragazzi del Ct Sandro Cuomo, assistito dal maestro della "Giannone" Mario Renzulli, è la settima della spedizione azzurra ai Campionati Mondiali Cadetti e Giovani che si concluderanno domani con la prova a squadre di sciabola femminile e fioretto maschile.
La notizia è stata accolta con grande soddisfazione dal consigliere nazionale della Federscherma Gigi Campofreda che, insieme con il presidente del Coni provinciale Michele De Simone, è stato in costante collegamento con Baku per seguire l'evolversi del torneo che, con un po' di fortuna, avrebbe potuto regalare agli azzurri la medagliad'oro. "Un risultato comunque di grande rilievo -sottolineano Campofreda e De Simone- che conferma non solo la crescita tecnica di Francesco Concilio ma anche le prospettive che l'attendono per altri ulteriori importanticimenti a livello europeo e mondiale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento