menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio, segna Lavezzi ma non basta: perde il Napoli con la Fiorentina 3 a 1. Arbitro nega rigore netto

Napoli - Il Napoli perde al San Paolo con la Fiorentina e stavolta sfata un tabù al contrario. Non si perdeva di notte a Fuorigrotta da oltra 40 partite. Pazienza. E c'è molta amarezza perché per un'ora il Napoli ha dominato, ha segnato con...

Il Napoli perde al San Paolo con la Fiorentina e stavolta sfata un tabù al contrario. Non si perdeva di notte a Fuorigrotta da oltra 40 partite. Pazienza. E c'è molta amarezza perché per un'ora il Napoli ha dominato, ha segnato con Lavezzi ed ha sfiorato il secondo gol per ben due volte. Decisivo l'episodio che capita al 13' del secondo tempo. Un rigore grande quanto una casa sul Pocho non viene visto dall'arbitro Banti. La fortuna non ci aiuta. Ed aiuta la Fiorentina che dopo 2 minuti pareggia con Gilardino. Da lì il via alla rimonta viola. E' il calcio ed è il momento di fare quadrato. Lo snodo più delicato dell'Era Mazzarri capita a ridosso delle Idi di Marzo. Si ricomincia subito con una striscia esaltante: Milan-Juve e Catania in 15 giorni. L'Europa passa da qui...
La Fiorentina è ferita per l'eliminazione in Champions, il Napoli vuole tornare a volare. la partita è tesa ed intensa. Al 7' cross tagliato di Hamsik: Denis non ci arriva per pochissimo. Al 18' punizione di Lavezzi che sfiora l'incrocio. Al 26' Maggio da destra crossa teso, Gargano sfiora la deviazione sul primo palo. Al 20' angolo di Hamsik, Pazienza schiaccia di testa: alto. Al 32' strepitosa deviazione di Frey su colpo di testa di Denis. Che parata. Al 40' colpo di testa di Gilardino, fuori misura. Al 44' grande uscita di De Sanctis che anticipa Gilardino che nello slancio gli stampa la scarpetta sul mento. Il portiere azzurro continuerà a giocare con una vistosa benda sul viso. Finisce il primo tempo: 0-0.

Nel secondo tempo il Napoli passa subito e meritatamente. Cross al bacio di Maggio e stacco di Lavezzi: 1-0. Sembra tutto in discesa per gli azzurri ed in effetti lo è perché il Napoli va in porta prima con una bella azione personale di Zuniga che Frey salva e poi con un contropiede di Maggio che si fa anticipare al momento del tiro. Poi al 13' l'episodio di cui purtroppo si parlerà tanto. Lavezzi vola da solo verso la porta, Felipe da dietro lo stende. L'arbitro non vede il fallo, il Napoli è ancora sfortunatissimo.
La Fiorentina si rianima e passa. Cross di Jovetic e deviazione di testa di Gilardino: 1-1. E' passata un'ora. Poi ancora il Napoli che preme. Entrano Cigarini e Quagliarella per Pazienza e Denis. Hamsik al 22' va in anticipo su cross tagliato di Cigarini, Frey bolcca. Al 34' Zuniga da sinistra taglia bene in area e Pocho in spaccata non ci arriva per nulla. Poi la Fiorentina chiude nel finale. Al 42' Gilardino, ancora lui, ancora di testa davanti a De Sanctis: 2-1. Il Napoli non si arrende ed al 90esimo è Frey che con un super balzo salva un colpo di testa di Maggio. Al 95' poi in contropiede i viola segnano a porta vuota con De Sanctis in proiezione offensiva. Ma non conta più nulla. Il Napoli perde ma ha addosso un rammarico grande come il rigore negato a Lavezzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento