menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100216065611_gia

20100216065611_gia

Calcio a 5, 17esima giornata del 'Feola Cup'

Recale - BUCAREST-AUTOSCUOLA FERRARO 8-0 (2-0) Nessuno si aspettava una partita così anomala; invece di una dura battaglia tra due squadre che si sono già sfidate due volte uscendo sempre da gare combattutissime e spettacolari, la Bucarest non è...

BUCAREST-AUTOSCUOLA FERRARO 8-0 (2-0) Nessuno si aspettava una partita così anomala; invece di una dura battaglia tra due squadre che si sono già sfidate due volte uscendo sempre da gare combattutissime e spettacolari, la Bucarest non è riuscita mai a giocare sul serio, mentre Autoscuola Ferraro ha ben interpretato l'incontro i ragazzi dell'Autoscuola Ferraro ha saputo dove prendere gli avversari tenendo sempre in mano il tabellino del risultato. Primo tempo chiuso sullo 0 a 2, risultato che si sblocca sol al 18' con Conte Massimo Ignazio (appena rientrato dal torneo di Viareggio con la primavera del Napoli) che con un tiro da fuori area batte l'estremo difensore Aschipe, il raddoppio ancora con Conte Massimo Ignazio, fotocopia della prima realizzazione per lo 0-2, ma coi Rumeni ancora in partita che speravano che il fatto di aver subito solo gol nei minuti finali potesse dare una chance nella ripresa. Secondo tempo invece senza possibili spiragli, al 3' Ancora Conte Massimo Ignazio orta Autoscuola Ferraro sullo 0-3, al 9' Giordano Venanzio servito da Conte Massimo Ignazio sigla il 4-0, un gol di Rotondella all'11'st ha definitivamente chiuso i giochi e 0-5, con la Bucarest ormai tutta sbilanciata, Autoscuola Ferraro si è portato fino allo 0 a 7 con il gol di Giordano Venanzio questa volta servito da un ottimo Domenico Iodice ma il vero protagonista della partita e stato Conte Massimo Ignazio che ha fatto di tutto e il tutto in questa gara. Partita quindi da dimenticare per i rumeni della Bucarest, che non sono mai realmente entrati in partita cedendo principalmente sul piano psicologico. Per fortuna la classifica non è stata compromessa più di tanto Autoscuola Ferraro insegue la Capolista Gionti solo a due punti. Ma l'eterno inseguimento con le vicine di classifica, ricco di sbandamenti, grandi sorpassi e sportellate come solo nei migliori film d'azione, resta sempre apertissimo e tesissimo.

STUDIO FOTO MEZZACAPO - CENTRAL PARK 6-8 (2-4) I ragazzi del "Central Park" di S.Maria C.V centrano la loro 3a vittoria consecutiva ai danni di uno Studio Foto Mezzacapo che ormai non vince da 4 giornate. Assenti molto importanti per i sammaritani che hanno Foglia squalificato e Sorbo e Grasso infortunati. Nonostante le assenze molto importanti riescono nei primi minuti a essere molto pungenti. I primi gol arrivano dai piedi e di Restino Agostino e Russo oggi in grande sintonia. Difesa sammaritana molto attenta lì dietro ma i marcianisani riescono a segnare su un calcio di punizione con Di Maio 1-2. Central Park reagisce subito sfruttando un calcio d'angolo dalla destra battuto da Restino Agostino che mette la palla fuori area per Aprea che esplode il destro e 1-3. Studio Foto Mezzacapo dopo vani tentativi stoppati dalla difesa sammaritana conquista un altro prezioso calcio di punizione dal limite. Stavolta Gianoglio è autore del Gol che mantiene in Vita lo studio foto mezza capo 2-3. Il 2-4 arriva subito dopo grazie ad una travolgente azione personale di Russo che piazza la palla alla destra del portiere. Nel secondo tempo il Central Park appare un po' affannato e subisce dopo 3' minuti dall'inizio il gol del solito Gianoglio 3-4. La squadra in trasferta è veramente determinata a vincere e nei minuti successivi riesce a trafiggere per altre due volte l'estremo difensore del Mezzacapo Di Leva con una doppietta di Restino Agostino 3-6. La partita sembra ormai chiusa ma i marcianisani ma riescono a mettere i brividi alla compagine di S.Maria C.V. che vanno a segno due gol consecutivi con Gianoglio e D'Errico 5-6. Nei minuti finali il Central Park chiude la partita e si porta sul 5-8 con un grande Aprea ancora smarcato fuori area su azione da calcio d'angolo e Russo su azione personale nei minuti di recupero Di Maio fissa il risultato sul 6-8. Studio foto mezzacapo sempre più giù e Central Park consolida la sua posizione nelle zone calde della classifica.

GIONTI PARRUCCHIERI - IM IMPIANTI 9-6 (5-4) Ancora un passo falso Im Impianti, cui non basta un grande secondo tempo per impedire alla Gionti di imporsi 9-6. L'amarezza è tanta anche per il trattamento quantomeno discutibile ricevuto da parte di una coppia arbitrale parecchio tollerante con Marcenisani e molto fiscale con Im Impianti. Nel primo tempo i padroni di casa, sospinti come sempre da un pubblico numeroso e fin troppo caldo passano in vantaggio dopo 10' con Morelli, seguito a distanza di meno di due minuti da De Martino 2-0. L'Im Impianti pur senza incantare è in partita: tanto spreco finisce poi per essere punito da Tartaglione che segna il 3-0, nel giro di sei minuti Im Impianti si porta sul 3-2 con le reti di Russo Antonio e Migliano, al 21' Gionti si porta sul 4-2 ancora con Tartaglione che dopo due minuti serve l'assist per Morelli per il 5-2 ancora Russo Antonio che prima del riposo trafigge due volte l'estremo difensore della Gionti portandosi sul 5-4. Nella ripresa succede di tutto e di più con gli arbitri che iniziano ad estrarre i cartellini. Apre De Martino per il 6-4, Sito ricaccia Im Impianti a tre reti di distanza 7-4, un gap quasi annullato in una manciata di minuti ancora con Russo Antonio. Sul 7-6 Letizia ha lo spazio per portare Gionti a quota otto, dopodiché gli arbitri ammoniscono prima Tartaglione poi De Martino e in fine Giuliano: tre gialli che spinge mister Di Giacinto a chiedere spiegazioni agli arbitri. Nella bagarre il Gionti non si tira indietro e soprattutto non molla nemmeno quando Sito e Tartaglione falliscono due ghiotte opportunità. A 6' dalla fine Letizia firma il suo secondo gol portando Gionti sul 9-6 finale.

CAFFETTERIA TRIVIO-ERCOLE PLAY TIME 5-3 (4-2) Non si arresta la corsa della Caffetteria del Trivio nel cammino verso la conquista della prima piazza del campionato del girone B. Nella quinta giornata di ritorno la squadra del capitano Vetrella ha avuto la meglio per 5 a 3 sul'Ercole Play Time, nona in classifica. Ancora una volta su un campo reso pesante dalla copiosa pioggia, privi di Vitale (problemi di salute), Ventriglia (in settimana tornerà in gruppo), Napolitano e con Ventrone convalescente dall'infortunio, gli uomini di Pietro Trepiccione hanno disputato una prestazione che testimonia la maturità e la consapevolezza raggiunte da questo gruppo. Sbloccato il risultato con Antonio Farina hanno controllato sempre la partita creando una grande mole di gioco ed occasioni, il raddoppio non tarda ad arrivare per il 2-0 con Trepiccione Pietro, al 19' il 3-0 con Francesco Trepiccione Ercole al 20' e al 22' si porta sul 3-2 con le reti di Chianese e Iovinella ma prima del riposo ancora Caffetteria Trivio in gol con Giovanni Vetrella 4-2 finale di primo tempo. La ripresa non da tante emozioni fino a quando Farina non trasforma il 5-2 al 22' nei minuti finali Chianese chiude la gara sul risultato di 5-3, da segnalare la strepitosa prova di Antonio Farina (doppietta) e di tutti gli effettivi a disposizione, con un grande Francesco Vaiuso, il solito efficace Vetrella i fratelli Trepiccione e Martucci sempre attento tra i pali. Mentre per la formazione dell'Ercole ottima prova per Alessandro Iovanella che spesso ha fatto tremare l'ottima difesa avversaria.

GL SOLAR ENERGY-NEW SOCCER 6 - 4 (3-3) La partita subisce subito uno scossone quando al 4° minuto Tartaglione con un tiro da fuori area sorprende Mastroianni 1 -0, Marcello e compagni fanno molta fatica e non sembrano essere in partita, ci pensa mister Massaro a raddoppiare per i padroni di casa all'11' e 2-0, al 13' la New Soccer capisce e reagisce a dovere, Maietta su un'ottima ripartenza segna il 2-1 per i suoi. Adesso la partita diventa ancora più bella e al 18' Marcello pareggia 2-2 ancora Cianciaruso riesce a portare i padroni di casa di nuovo in vantaggio 3-2 . Gli ospiti non ci stanno a perdere e si buttano in attacco, ma dall'altra parte Massaro e Esposito imperversano con i contropiedi a due tocchi e sfiorano più volte il 4 a 2, ma beffardamente e con qualche responsabilità di troppo della difesa fondano il New Soccer arriva al pareggio proprio sul fischio finale del primo con Mezzacapo. Sul risultato di 3 a 3 si va al riposo. Durante l'intervallo Marcello chiarisce quali sono i margini di miglioramento della squadra e punta tutto sul ritmo alto, l'intesa tra capitano e giocatori c'è e si vede immediatamente alla ripresa del gioco. La corsa dei giocatori di casa aumenta e le occasioni, fioccano, il portiere locale è costretto a fare gli straordinari ma non può veramente nulla anche perché i suoi cominciano a risentire della stanchezza, grazie ad un parziale di 0 a 2 con le reti di Maietta e Mezzacapo la partita va nelle mani della New Soccer 3-5, la partita sembra oramai chiusa ma il Gl Solr Energy cerca di reagire impegnando severamente il bravissimo Mastroianni che ribatte colpo su colpo fino a capitolare su un bel tiro da fuori area, risultato di 4 a 5 e partita riaperta. Marcello trasforma il 4-6 e partita in ghiaccio.

FOTO&FASHION - STING ENERGIA 5 - 5 (3-2) Quinta giornata del girone di ritorno si affrontano i padroni di casa della Foto&Fashion contro lo Sting Energia. Le due squadre vengono da due periodi completamente diversi, Foto&Fashion padroni di casa hanno collezionato 15 punti nelle ultime 5 gare, gli ospiti invece vengono da 3 sconfitte consecutive ma sono pronti ad interrompere la striscia negativa. Ne viene fuori un primo tempo equilibrato e molto tattico dove le giocate dei singoli risultano decisive. L'inizio è tutto per la Foto&Fashion ma passata la sfuriata iniziale lo Sting si ricompatta e comincia ad impensierire il numero 1 di casa, che si supera al settimo minuto fermando la botta ravvicinata del capitano ospite. Al decimo Foto6Fashion in vantaggio, sugli sviluppi di un corner da destra, la palla arriva a Danilo Caputo. Il numero 7 non ci pensa due volte e scarica un missile terra-aria che si stampa sulla parte bassa della traversa e piomba in rete, l'estremo difensore ospite non accenna neanche la parata 1 a 0. Lo Sting sbanda e rischiano il raddoppio in più di una circostanza. Ma al diciottesimo Michele Miccolo è rapidissimo a battere un calcio d'angolo stavolta dalla sinistra, con la difesa del Foto&Fashion impreparata, Antonio Miccolo (sempre lui ) si avventa sul pallone e scarica un'altra fucilata stavolta sul primo palo, il portiere la tocca ma non basta: la Sting pareggia 1 a 1. Finalmente gli ospiti hanno la reazione giusta ed il finale del primo tempo mette a dura prova la retroguardia della Foto&Fashion, Ciavattone si disimpegna alla grande e porta la Sting in vantaggio 1 a 2, dopo appena due minuti la Foto&Fasghion ribalta il risultato da 1-2 a 3-2 con una doppietta di Marco Trombetta fine primo tempo. Alla ripresa i primi dieci minuti sono tutti di marca Foto&Fashion ottiene il doppio vantaggio ancora due volte con Trombetta il secondo al termine di una pregevole azione offensiva ( taglio dell'esterno che stoppa di petto e al volo infila l'angolo alla destra del portiere Niutta ) 5-2, mentre Ciavattone Al 13' accorcia grazie ad un'incredibile carambola su calcio di punizione 5-3, Serve la miglior Sting della stagione per raddrizzare la situazione e non si fa attendere, Ciavattone sradica un pallone nella propria metà campo salta secco un avversario e all'altezza del tiro libero scarica un bolide che si insacca alla destra del portiere, impazziti gli autovelox , 5 a 4. La partita ora è tesissima, le due squadre lottano su ogni pallone affondando il tackle ad ogni azione ci sono contrasti e proteste e su uno scontro all'altezza del centrocampo Vernillo Antonio è il più lesto di tutti, arpiona il pallone salta secco il suo avversario e sull'uscita del portiere lo fredda con un pregevole tocco, 5 a 5. a 1 minuto dalla fine viene espulso Michele Miccolo che può compromettere ma i compagni stringono i denti portando a casa un punto preziosissimo contro la capolista del girone

VIDEO PLANET-G.S. JUNIOR 6-2 (0-0) Dopo un timido inizio di entrambe le squadre, Di Palma e compagni spingono i biancazzurri a difendersi nei dieci metri. Ummarino e Eliseo ci provano dalla distanza ma la classe e l'imprevedibilità di Laurenza e Del Prete prende il sopravento e fioccano le occasioni per i marcenisani ma un grande Aruta e l'imprecisione inchiodano il risultato sullo 0-0 fino a 20' del primo tempo quando un difensore della Junior, in pressione sulla fascia resa pantano dall'umitida, scivola e tocca involontariamente Batista che non si fa scappare l'occasione e insacco la rete del vantaggio 1 a 0, al 24' il pareggio di Ummarino 1 a 1 si va al riposo. Nel secondo tempo si vede un'altra Video Planet, dopo una prima occasione di Laurenza e Del Prete che intercetta palla a metà campo dribbla un difensore e mette dentro il gol del 2 a 1 al 4'. Passano due minuti e i locali si riportano sul 3 a 1 con un preciso tiro di Varletta dai dieci metri. Ma i ragazzi della Junior non mollano e al 7' Ummarino prende il palo su schema da fallo laterale. Ci prova anche Santonastaso ma il suo tiro sfiora il palo e nell'azione successiva è Laurenza a impegnare D'agostino. Puntuale all'8' arriva il 3-2 con Ummarino preciso come sempre sotto porta a finalizzare l'azione della squadra. Ma la gioia dura appena 20". Una caduta sulla solita fascia di un difensore sammaritano premette a Batista di portare immediatamente in vantaggio i suoi 4 a 2. La Junior ci prova ancora con Eliseo e Manco, ma i ragazzi di Di Sivo si difendono con ordine su un terreno che conoscono benissimo e quando ripartono fanno gol: al 13' Di Palma mette dentro il 5 a 2 con un gran tiro. Sul 5-2 i ragazzi di D'agostino cercano di reagire ma i biancoazzurri fanno scudo a difesa della porta di Aruta e chiudono ogni varco. Del Prete Carmine miglior giocatore della partita e vero trascinatore di una compagine dall'indiscusso valore tecnico. Per la G.S. Junior un passaggio a vuoto che non pregiudica la corsa verso la Champions League, l'importante sarà remare tutti nella stessa direzione, giocatori, staff, dirigenza e tifosi.


OTTICA TUDISCO-IPAMA SUPERMERCATO 4-2 (1-1) Seconda sconfitta consecutiva per la squadra dell'Ipama che, dopo il ko di sette giorni fa con il Central Park, esce sconfitta dal terreno dell'Ottica Tudisco con il punteggio di 4-2. Una sconfitta maturata al termine di una gara tirata e maschia che ha lasciato un po' di amaro in bocca ai ragazzi di capitan Alfredo Fusco che hanno giocato alla pari con gli avversari e forse meritavano di strappare almeno il pari. Il primo quarto d'ora di gioco era però tutto della squadra sannicolese che trovava il vantaggio con Gravina e creava almeno un altro paio di pericoli dalle parti di Max Fusco 1 a 0. Ipama riavutasi dal forcing iniziale dei padroni di casa, iniziava in maniera progressiva ad alzare il proprio baricentro e si affacciava con più insistenza nella metà campo dei padroni di casa sino a raggiungere il meritato pari: Alfredo Fusco si lasciava dietro mezza Ottica e scaricava per Pagano, il pivot col piattone infilava la palla sotto la traversa e siglava l'1-1. Poco dopo De Vincenzo colpiva il palo con un tiro da fuori e si andava al riposo. a ripresa si giocava sul filo di un grande equilibrio, con entrambe le squadre desiderose di vincere la partita ma attente a non commettere errori. A rompere la stasi ci provavano per due volte Pagano (bravo il numero 1 di casa Mario Palumbo a dire di no) e Gravina con un siluro che lambiva il palo mentre dall'altra parte Max Fusco doveva disimpegnarsi bene in un paio di circostanze sul pivot di casa. Come spesso accade in simili situazioni, era l'invenzione di Palumbo a far pendere la bilancia dalla parte dei sannicolesi che siglavano il 2 a 1 grazie ad una prodezza balistica del proprio laterale Andrea Fazio. Sulle ali dell'entusiasmo Ottica Tudisco siglava anche il 3-1 lo stesso con Andrea Fazio di lì a poco. I ragazzi marcenisani erano dunque ben lungi dal mollare ed Agostino Rossi insaccava diagonale per il 3-2. La partita si accendeva e gli schemi ormai saltati favorivano lo spettacolo e l'aumento del pathos. Gli sforzi di agguantare il pari da parte dell'Ipama Supermercata sembravano definitivamente naufragare quando Ottica Tudisco insaccava il 4-2 sugli sviluppi di un'azione tutta da incorniciare per Gravina che serviva Palumbo. Nella foto Gravina Nicola

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Positivo consigliere comunale: chiuso il Comune

  • Cronaca

    Tragedia nella frazione: 40enne trovata morta in casa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento