menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20100106191926_QUAGLIARELLA

20100106191926_QUAGLIARELLA

Calcio, Napoli batte l'Atalanta 2 a 0 e vola al quarto posto

Napoli - Gli Atleti Azzurri d'Italia siamo noi! Che spettacolo ragazzi! Il Napoli sbanca Bergamo, conquista "Berghem de hura e Berghem de hota", rovista la città di sopra e di sotto. Un arcobaleno di Quagliarella ed un lampo di Pazienza. Finisce...

Gli Atleti Azzurri d'Italia siamo noi! Che spettacolo ragazzi! Il Napoli sbanca Bergamo, conquista "Berghem de hura e Berghem de hota", rovista la città di sopra e di sotto. Un arcobaleno di Quagliarella ed un lampo di Pazienza. Finisce 2-0, senza discussioni. Cade un altro chilo di polvere dal cassetto dei numeri e delle statistiche. Il Napoli abbatte l'ultima maledizione, vince in casa dell'Atalanta dopo 14 anni, mette insieme l'undicesima perla della collezione Mazzarri che come Re Mida trasforma in oro ogni partita che tocca. A "Berghem" il freddo si scioglie subito con il raggio di sole di Re Fabio, un tiro che si prende l'hit parade delle slide più suggestive della stagione ed entra nella classifica dei top gol di sempre. Un destro da trenta metri che sfida l'inerzia della gravità e si pianta nel cuore dell'incrocio dei pali. Mamma mia che cosa ha fatto Quagliarella. E poi la storia la chiude al tramonto Micky il "Pasionario" l'uomo della Resistenza e della Trincea azzurra che si staglia nel cielo come un bronzo di Riace. Due a zero per noi. Il Napoli sbanca Bergamo e conquista la città sopra e sotto. Dopo 14 anni. Continua il Miracolo di Mazzarri. Che spettacolo ragazzi!
Subito il piatto prelibato. Quagliarella si ritrova con il pallone dalla sinistra, fa un giro su se stesso e carica la balestra: destro liftato che per poco non smonta la porta: incrocio dei pali con carambola e buca! Uno a zero. Bergamo è ammutolita. Il Napoli ruggisce e comanda.
All'11' primo timido tiro dell'Atalanta: Acquafresca, alto. Al 13' Aronica in proiezione a sinistra prende il tempo alla difesa bergamasca e fionda il drop di sinistro: Coppola ci arriva con la punta delle dita. Al 14' bella uscita di De sanctis che ferma con tempismo Padoin. Al 17' il Napoli sfiora il bis: cross di Pazienza e testa di incontro di Quagliarella che sfiora il palo. Al 19' deviazione di Bianco in area azzurra su cross d'angolo, palla pericolosa che finisce alta. Al 26' destro di Tiribocchi e De Sanctis blocca. Al 44' gran punizione di Gargano che scavalca la barriera sul primo palo e Coppola si attorciglia sotto la traversa per salvare la porta. Finisce il primo tempo 1-0 e dominio Napoli.
Dominio che continua nel secondo tempo. Quagliarella ha subito la palla per il 2-0 ma Coppola fa una prodezza in uscita. Poi però il colpo del ko. pazienza salta più di tutti, grande elevazione per schiacciare in porta il pallone del 2-0 su angolo di Hamsik. Due a zero per noi. Signori si chiude. Il Napoli amministra e dispone del gioco. Una cavalcata vincente che porta alla conquista del vessillo dell'Atalanta dopo 14 anni. Un altro muro che cade. Il Napoli vola. Il Miracolo di Mazzarri.

Atalanta-Napoli 0-2
Atalanta: Coppola, Garics (22' st Valdes), Manfredini (20' pt Peluso), Bianco, Bellini, Padoin, De Ascentis, Guarente, Ceravolo, Aquafresca (22' st Doni), Tiribocchi. A disp. Consigli, Talamonti, Caserta, Chevanton. All. Conte

Napoli: De Sanctis, Campagnaro, Rinaudo (8' st Zuniga), Grava, Maggio, Pazienza, Gargano, Hamsik (18' st Cigarini), Aronica, Quagliarella, Lavezzi (35' st Datolo). A disp. Iezzo, Rullo, Hoffer, Denis. All. Mazzarri

Arbitro: Rosetti di Torino
Marcatore: 7' pt Quagliarella, 13' st PazienzaNote: ammoniti Bianco, Tiribocchi, Peluso, Padoin, Valdes, Doni, Aronica

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento