menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket, Mediocasa, vittoria convincente: Smit Roma battuta di 23

(Giugliano) Bella prestazione per il Mediocasa Basket Club Giugliano, che supera nettamente la Griff Smit Roma tra le mura amiche e coglie il quinto successo su sei partite, restando in contatto con la vetta del campionato.Lamberti recupera...

(Giugliano) Bella prestazione per il Mediocasa Basket Club Giugliano, che supera nettamente la Griff Smit Roma tra le mura amiche e coglie il quinto successo su sei partite, restando in contatto con la vetta del campionato.
Lamberti recupera Bonanno e Longo, assenti a Cagliari per influenza, ma perde Ferrante: la guardia gialloblu si infortuna venerdì in allenamento procurandosi un fastidioso stiramento, che lo costringe in stampelle a guardare dal di fuori la partita dei propri compagni. Compito dello staff medico rimetterlo in sesto per la prossima gara.
In quintetto trova così spazio Marco Caiazzo, mattatore della trasferta sarda con il record di 29 punti, accanto a lui Bonanno, Chiavazzo, Longo e Rusciano. In panchina, invece, si rivede il giovane Michele Leone, già presente nella spedizione cagliaritana.
Pronti via, e Caiazzo si conferma caldo dalla lunga distanza, infilando due bombe. Lo imitano Bonanno e Rusciano, che segna anche da sotto, mentre Chiavazzo mette a referto 6 punti e scava subito un parziale importante, con i romani che si affidano a Iacoangeli per restare in partita, e si trovano alla prima sirena sotto di 7, sul 20-13.
Nel secondo quarto invece Giugliano è meno brillante, lascia qualche conclusione facile di troppo a Costantini e Bruno, e in attacco non riesce a pungere come prima, con la conseguenza che il divario si riduce e con la bomba alla sirena ad opera Colarossi alla sirena il tabellone recita 30-29 per i padroni di casa.
Dopo il riposo il Mediocasa rientra in campo molto più concreto e concentrato, con Longo che trova il tiro e segna 7 punti, Chiavazzo che lo imita dando spettacolo in penetrazione e Bonanno che smista bene i palloni tra esterni e centri.
Caiazzo piazza un'altra bomba, Cusitore difende alla grande su ogni pallone, e Caloia conquista rimbalzi ad altezze inaccessibili a gran parte degli umani. Roma però non resta a guardare, ed anzi riesce anche a passare in vantaggio ad inizio quarto, per poi cercare disperatamente di non veder chiudere la partita in anticipo, tenendosi in scia a -10, sul 53-43.
L'episodio più eclatante però, vede protagonista Colarossi, colpevole secondo il pubblico giuglianese di un gestaccio nei confronti della tribuna: si scatena il putiferio, fortunatamente solo a parole, perchè Sardo decide saggiamente di sostituire il proprio giocatore, ed i tifosi gialloblu che decidono di cambiare obiettivo dei propri cori, indirizzandoli all'incitamento dei propri beniamini.
Con la spinta del pubblico le tigri giuglianesi giocano un ultimo quarto devastante, sia in difesa che in attacco: Lamberti alle prese con una situazione falli non ottimale (Chiavazzo e Caiazzo già a 4) ruota alla grande l'intero roster, Cusitore gioca probabilmente il suo miglior quarto da quando è a Giugliano, mettendoci il cuore da capitano; i lunghi Morra, Longo e Rusciano erigono palizzate contro le quali vanno a schiantarsi le residue speranze romane, Caloia continua a vestirsi da Superman e a catturare rimbalzi, completando l'opera con 7 punti, Riccio dopo un avvio timido e qualche tiro sbagliato di troppo prende le misure giuste al canestro e ne mette 8 a referto in pochi minuti, apoteosi al PalaCasacelle quando Leone entra, difende rubando palla, e poi segna da 3: grande gioia per un bell'esordio, ed applausi scroscianti per lui.
Finisce così 77-54, Giugliano vince e finalmente convince anche in casa, dopo due partite vinte e perse per un solo punto. In classifica la Luiss ed il favoritissimo Collana continuano senza soste la loro marcia vincente, ma ora il Mediocasa è da solo ad inseguire, a due lunghezze.
Siamo ancora ad inizio campionato, ma i valori reali cominciano a delinearsi, nonostante siano ancora tante le squadre che possono rientrare in corsa.
Sabato trasferta romana contro i giovani della Minerva, ancora a secco: Giugliano parte chiaramente favorito, ma queste partite sanno spesso riservare insidie. Se il Mediocasa scenderà in campo come ha fatto nella ripresa contro la Smit, però, si potranno dormire sonni tranquilli.

Mediocasa Basket Club Giugliano 77
Bonanno 3, Leone 3, Caloia 7, Morra, Cusitore 8, Caiazzo 12, Rusciano 12, Riccio 8, Chiavazzo 17.
All. Lamberti, Vice All. Caprio
Griff Smit Roma 54
Costantini 10, Brizioli 8, Matuozzo 2, La Rota 7, Criscimanni 3, Bruno 11, Colarossi 3, Picciuto 1, Musicco, Iacoangeli 9.
All. Sardo, Vice All. Tantoni

Parziali: 20-13, 30-29; 53-43, 77-54.
Arbitri: Fontanella Molea di Catanzaro, Ramondini di Reggio Calabria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento