menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20091007062136_caprialive

20091007062136_caprialive

Primo trofeo di Pesca a Traina col Vivo

Capri - Si arricchisce di un'altra perla il carnet degli eventi di spicco che vedono l'isola di Capri al centro dell'interesse del mondo sportivo con il primo trofeo di Pesca a Traina col Vivo. La gara, nata da un'idea di Fabrizio Ruocco e Michele...

Si arricchisce di un'altra perla il carnet degli eventi di spicco che vedono l'isola di Capri al centro dell'interesse del mondo sportivo con il primo trofeo di Pesca a Traina col Vivo. La gara, nata da un'idea di Fabrizio Ruocco e Michele Prezioso e organizzata da Exclusive Capri, già in questa prima edizione ha raggiunto un ambizioso traguardo, quello di avere venti barche iscritte alla gara, tra le quali un gran numero di imbarcazioni capresi. Dal tipico gozzo in legno di sei metri ai Cabo di 13 metri agli Sciallino, un tipo di imbarcazione storicamente legata al mondo della pesca, che si daranno battaglia nel campo di gara, a circa un miglio dalla costa per tutto il periplo dell'isola di Capri alla ricerca di dentici e ricciole per assicurarsi un vittorioso bottino. Tra i partecipanti alla gara spiccano i nomi di glorie nazionali come il romano Riccardo Fanelli ed il napoletano Giacomo Bot e Sasà Mele patentato dell'International Game Fish Association. L'appuntamento per il briefing è fissato per giovedì 8 Ottobre alle ore 17.00 nella sede dello Yacht Club di Capri nello spazio del Porto Turistico isolano, che insieme al glorioso sodalizio nautico e al Comune di Capri patrocina il primo evento di pesca sportiva mai organizzato a Capri da un team tutto isolano. La tre giorni di gara, che a partire da questa edizione si ripeterà ogni anno nei primi giorni di Ottobre, si appresta a diventare uno dei più importanti appuntamenti di pesca sportiva nelle acque del golfo di Napoli, ma si è data anche l'obiettivo di non essere solo una gara per affermare un primato, ma una maniera diversa per estrinsecare le proprie passioni, la voglia di relax ed il contatto diretto con la natura e il mare. Al termine di ogni giornata di gara infatti sono previsti momenti di relax e di incontro sulle banchine del porto dove, dopo che il team di giudici di gara coordinato dall'inflessibile Mimmo Monda, uno dei guru di questa disciplina, provvederà alla pesa, a cui farà seguito il cocktail. E in banchina, insieme agli appassionati di questo sport, che diventa sempre più seguito, a fare bella mostra di sé una new entry nel mondo delle auto berline di lusso, la nuova Porsche Panamera, la vettura sportiva perla della casa tedesca, che è stata presentata il 12 Settembre in anteprima nazionale e che è sbarcata sul molo di Marina Grande tra l'ammirazione dei vacanzieri di ottobre, in particolare stranieri, per fare da madrina a Capri Alive, con la quale la prestigiosa casa automobilistica tedesca è in partnership per l'evento, che si avvale anche del partenariato della Klik, la famosa casa di telecomunicazioni della prestigiosa casa di vini dell'etichetta campana 'A Casa e di Shimano, l'azienda leader nel mondo della pesca che in questa prima edizione è lo sponsor tecnico della manifestazione. Ai vincitori della gara, che terminerà sabato 10 Ottobre, con un party di gala verranno consegnati i premi, con una cerimonia ufficiale nella sede dello Yacht Club isolano, una targa in ceramica realizzata a mano in stile caprese di Cecilia, insieme a canne e mulinelli Shimano. Oltre ai tre premiati è prevista la consegna di targhe a chi, al di là del posto in classifica, si aggiudicherà il Best Dentex e Best Amberjack. Il Premio Speciale "Alberto Federico" invece verrà assegnato a chi raggiungerà la maggiore quantità di pescato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento