menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20090913101417_VALENTINO_009

20090913101417_VALENTINO_009

Boxe, festa per il ritorno di Domenico Valentino: 'La mia citta' sta cambiando'

Marcianise - E' tornato nella sua amata Marcianise Domenico Valentino detto Mirko, neo campione mondiale di pugilato categoria leggeri. Ieri pomeriggio era tornato da Milano nella sua abitazione di via Marte dove lo attendevano i suoi amici di...

E' tornato nella sua amata Marcianise Domenico Valentino detto Mirko, neo campione mondiale di pugilato categoria leggeri. Ieri pomeriggio era tornato da Milano nella sua abitazione di via Marte dove lo attendevano i suoi amici di sempre che lo hanno festeggiato con brindisi e fuochi d'artificio. "Questa città non mi ha mai fatto mancare il suo affetto per tutto il torneo" ha dichiarato felicissimo Mirko. La festa del pugilato si unisce ai festeggimenti già in corso a Marcianise. In città, infatti, è appena iniziata la Festa del SS. Crocifisso ed anche al Velodromo, dove ieri si è chiusa la "Sagra della Rana", gli organizzatori hanno voluto ricordare la vittoria sportiva mostrando uno striscione dedicato a Valentino.
Mirko ha anche voluto commentare l'articolo dal titolo "Coraggio e solitudine sul ring" che ieri mattina su Repubblica Roberto Saviano aveva dedicato a lui e Cammarelle. "La conosco bene la mia città - spiega Valentino - oggi Marcianise è molto diversa". Una cittadina che vuole scrollarsi di dosso gli anni in cui la criminalità organizzata la faceva da padrona. "Ho letto Gomorra - dice - conosco bene Roberto Saviano, ieri era ad Assago a vedere la finale e dopo abbiamo fatto una chiacchierata. E' un grande, tutto quello che ha scritto oggi in prima pagina su Repubblica è vero. Oggi Marcianise sta cambiando. E' una città che sta crescendo e gli anni bui sono lontani". Il pugilato è tradizione e per tanto tempo le palestre sono state l'unica alternativa per i giovani del posto. "Oggi però non è così - dice Valentino - la nostra città esprime tanti altri sport, i giovani si dedicano al calcio come alla pallavolo o al basket, e questo è un bene".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento