menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20090902062643_Cammarelle

20090902062643_Cammarelle

Cammarelle dedica la sua prima vittoria a Milano

(Milano) La terza sessione della prima giornata di gara dei XV AIBA World Boxing Championships Milan 2009 è iniziata con una altra vittoria in casa tricolore. Scontata per molti ma non per il protagonista, il colosso di Cinisello Balsamo Roberto...

(Milano) La terza sessione della prima giornata di gara dei XV AIBA World Boxing Championships Milan 2009 è iniziata con una altra vittoria in casa tricolore. Scontata per molti ma non per il protagonista, il colosso di Cinisello Balsamo Roberto Cammarelle, che ha trovato di fronte, nei +91 Kg., categoria rappresentata da 32 atleti, un avversario non semplice, lo statunitense Michael Hunter, classe '88, campione nazionale in carica, bronzo al Torneo di Qualificazione Olimpica dei Giochi Panamericani nel 2008, argento al Torneo Preolimpico in Cina nel 2007 e settimo ai Campionati Mondiali di Chicago 2007, in cui incontrò il forte russo Timurziev, collega ben conosciuto dall'azzurro milanese.

Il fuoriclasse Cammarelle di sicuro ha un curriculum che fa paura: classe '80, appartenente al Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, otto volte campione italiano assoluto, vicecampione europeo nel 2002 e 2004, bronzo ai Giochi Olimpici di Atene 2004, campione mondiali militari nel 2004, Oro ai Giochi del Mediterraneo di Almeria 2005, bronzo ai campionati mondiali Cina 2005, oro ai Campionati Mondiali Chicago 2007 e oro ai Giochi Olimpici di Pechino 2008. Eppure l'americano Hunter non si è fatto scoraggiare dall'esperienza del nostro azzurro iniziando con grinta un match d'esordio molto intenso. Hunter ha attaccato fina dal primo round, finito per 4 a 1 a favore dell'italiano, cercando di prendere la distanza giusta da Cammarelle che ha atteso il momento giusto per portare il suo micidiale montante. Colpito al volto dall'americano, anche se in maniera non efficace, Cammarelle, ha subito ripreso in mano la situazione mettendo all'angolo il suo avversario, infastidito anche dalla boxe scorbutica di Hunter. Nella seconda ripresa, finita per 6 a 1, l'azzurro ha cercato di gestire l'americano che ha tentato più volte di assalirlo con colpi in velocità anche se invano. La terza ripresa si è chiusa con grande distacco nel punteggio da parte del campione azzurro che ha comunque dovuto sostenere un ritmo elevato e pressante. Una lunga pausa ci dividerà dalla prossima performance di Cammarelle che sarà di nuovo all'opera lunedì 7 settembre, negli ottavi di finale, contro lo slovacco Rok Urbanc, classe '97, campione nazionale nel 2008, che ha partecipato agli ultimi Giochi del Mediterraneo e ai Campionati Mondiali di Chicago 2007, che oggi ha battuto per 5 a 4 il serbo Milutin Stankovic, in un incontro molto combattuto. Molto soddisfatti il Ct Francesco Damiani ed il Responsabile della Squadra Azzurra Raffaele Bergamasco: "un match tosto ma ora la strada è solo in salita".
Roberto Cammarelle: "Mi aspettavo di trovare di fronte un avversario ostico. Lui non voleva perdere e l'ha dimostrato. C'è stata un po' di tensione trattandosi del primo match, per giunta in casa e quindi insidioso. L'emozione è stata forte di fronte a tanta gente. Di mille tifosi - Cammarelle ironizza - novecento erano miei parenti! E' stato un bel match e sono sicuro che più andremo avanti e più gente verrà a vedermi e quindi le aspettative saranno grandi. Dovrà andare sempre meglio anche perché in un match il confronto non è solo con l'avversario ma anche con se stessi. Speriamo che Cammarelle non si riveli un nemico! Ogni match avrà una sua storia e una difficoltà maggiore ma sono pronto. Devo ammettere che un po' ho temuto Hunter, è la prima volta che mi incontro con lui, ma alla fine sono riuscito a batterlo. Ora passeranno troppi giorni prima della seconda prova, ben cinque. I sorteggi non li ho condivisi molto. Comunque il prossimo incontro non mi preoccupa. Dedico questa prima vittoria a Milano e a lui - Cammarelle indica la scritta sulla sua maglietta "Mattia Kg. 5+" - Andando avanti, io e gli altri miei compagni, dimostreremo che siamo la delegazione più forte".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento