menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20090822174846_nazionale_pugili

20090822174846_nazionale_pugili

Pugilato: tris di casertani ai mondiali Aiba di Milano

Caserta - Esiste uno sport in provincia di Caserta capace di meritare una vetrina mondiale e si chiama pugilato. A parlare è la storia passata e recente di questa disciplina che ha saputo regalare campioni ed emozioni uniche a Terra di Lavoro. Se...

Esiste uno sport in provincia di Caserta capace di meritare una vetrina mondiale e si chiama pugilato. A parlare è la storia passata e recente di questa disciplina che ha saputo regalare campioni ed emozioni uniche a Terra di Lavoro. Se il nuoto fa rima con Federica Pellegrino, il pugilato fa rima con Clemente Russo, Domenico "Mirko" Valentino e Vittorio Jahin Parrinello. I primi due rispettivamente campione e vice campione mondiale uscenti, mentre Parrinello metterà a frutto l'esperienza acquisita alle Olimipiadi di Pechino. I nostri atleti sono pronti. Hanno dedicato a questo evento tantissime energie ed impegno e la Caserta sportiva è pronta a sostenerli. In prima fila, come è ovvio le palestre di origine dei pugili: Excelsior (Marcianise), Medaglie d'Oro (Marcianise)e Matesina (Piedimonte Matese) con i rispettivi maestri Brillantino, Munno e Corbo. Ma è attesa spasmodica soprattutto per i loro i parenti e amici che si stanno già organizzando per seguire anche da vicino, al Forum d'Assago di Milano, gli incontri dei loro beniamini. Gli stessi atelti non hanno mai nascosto il fatto di voler sentire vicina le loro città natie.
Il conto alla rovescia è oramai iniziato. Tra pochi giorni ci sarà l'apertura ufficiale della manifestazione sportiva che si svolgerà dal 1 al 12 settembre. Sono oltre 140 le nazioni partecipanti con più di 700 pugili coinvolti in una competizione unica per l'Italia dopo Roma 1960. La Cerimonia d'apertura è prevista per il giorno 31 agosto, presso la storica ed imponente Arena Civica meneghina, a partire dalle ore 21.00 con un programma che sta prendendo velocemente forma. Il picchetto d'onore della Polizia di Stato accoglierà le delegazioni al completo e la sfilata delle stesse sarà il momento centrale e più coinvolgente per gli atleti presenti. Testimonials unici per l'evento saranno le presenze di Nino Benvenuti, Giacobbe Fragomeni e Silvia Parisi, per non dimenticare il forte legame con il territorio, la storia di questa disciplina e l'amore e la dedizione dell'atleta e dell'uomo Giovanni Flash Parisi verso questo sport.

Ecco le schede dei nostri pugili:
Kg. 60. Domenico Valentino, nato a Marcianise il 17 maggio 1985. Diploma di ragioniere. Agente di polizia. Cinque volte tricolore dal 2003 al 2007. Mondiale militare nel 2003, battendo Tischenko in finale. Bronzo mondiale nel 2005, argento nel 2007. Titolare ai Giochi di Atene 2004 e Pechino 2008. Vincitore ai Giochi del Mediterraneo 2005 e 2008. Si è sposato quest'anno con Rossana."Passaggio importante per Mirko: da ragazzino terribile e un po' scapestrato a capitano della squadra azzurra. Ne ha fatta di strada Valentino! Sempre attento negli allenamenti, pronto durante le sedute di sparring a rubare quello che può ad ogni atleta che incontra. Generoso e infaticabile, presente ad ogni impegno. Col matrimonio, è diventato un uomo maturo. Sempre simpatico e pronto allo scherzo, spesso i duetti col suo "amico" del cuore Cammarelle, li fanno sembrare due vecchi sposini impegnati nelle classiche liti giornaliere. Un salto di qualità a tutto campo".

Kg. 91. Clemente Russo, nato a Marcianise il 27 luglio 1982. Perito elettrotecnico e delle comunicazioni. Proviene dall'Excelsior di Domenico Brillantino. Agente di polizia. Ama i cavalli e cavalcare, pratica il calcio a cinque. Protagonista allo show televisivo "La talpa" su Italia 1. Sul podio fin dai mondiali cadetti, sei titoli tricolori dal 2001 al 2007. Vittorie ai Giochi del Mediterraneo 2005 e 2009, Vincitore ai tornei in Ucraina, Cina e Germania. Oro mondiale 2007, argento ai Giochi di Pechino.
"Il classico istrione. Un atleta serio che ama stare sotto i riflettori, sia come atleta che come show man. Canta, balla, recita?.e combatte con uno stile assolutamente personale e unico. Alle volta sa perfettamente risparmiarsi, altre alterna momenti di pausa per partire poi con micidiali e rapidissimi attacchi. Come nella vita: innamorato e felice, ma pronto a giocarsi le sue carte sul ring e negli studi televisivi. La notorietà non l'ha guastato, semmai il contrario. Tramutando l'esperienza fuori ring, in ricchezza per una sempre maggiore personalità anche sul ring. Soprattutto non gli ha fatto perdere neppure lontanamente il gusto del combattimento".

Kg. 54. Vittorio Jahin Parrinello, nato a Piedimonte Matese (Caserta) l'8 agosto 1983. Prossimo al matrimonio con l'amata Concetta, figlia suo maestro Giuseppe Corbo. Diploma scuola alberghiera. Caporal maggiore dell'Esercito. Ottimo feeling col computer e quindi internet. Campione italiano nel 2005, 2007 e 2008. Primo posto al torneo in Cina nel 2007, argento al Brothers Klischko di Kiev nel 2008. Altro argento a Grand Prix di Ostrava in Cechia. Vice campione ai mondiali militari a Baku nel 2008. Presente ai Giochi di Pechino, vincitore ai Giochi del Mediterraneo 2009.
"Rappresenta senz'altro una delle anime del gruppo azzurro. Simpatico, spiritoso, sempre in prima linea per organizzare giochi e scherzi. A questo si unisce un'anima tecnologica insospettabile: appassionato di computer e tecnologie, sempre pronto a spiegare ai meno esperti i segreti del pc. Senza togliere nulla agli altri è il più rispettoso della squadra. Mai una parola fuori posto e grande rispetto per tutti. Si impegna in ogni esercizio al massimo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Autostrada liberata dopo 10 ore di inferno. "Andiamo a Roma"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento