rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Sport

Calcio, un Napoli coraggioso trionfa al San Paolo 3-1

Napoli - La Rivoluzione di Ottobre. La storia si ferma al San Paolo. Il cielo è azzurro sopra il destino. Il Napoli batte la Juventus dopo 17 anni. Una notte da sogno: dallo 0-1 al 3-1. E nulla può neppure il sortilegio Del Piero, che "con noi...

La Rivoluzione di Ottobre. La storia si ferma al San Paolo. Il cielo è azzurro sopra il destino. Il Napoli batte la Juventus dopo 17 anni. Una notte da sogno: dallo 0-1 al 3-1. E nulla può neppure il sortilegio Del Piero, che "con noi segna sempre". Maledizione attaccata al muro, cabala infilata in saccoccia. Il 17 porta fortuna. Segnano Walterino Gargano, il folletto con la faccia del piccolo grande Arnold, che stavolta s'inventa una roba alla Lio Messi. E poi Domizzi il sicario con il guanto di paraffina, due volte sul dischetto, due volte mandando gambe all'aria Buffon, due volte col pugno verso la curva, "Domi" l'iceberg che affonda il Titanic Juventus, nell'oceano più azzurro che c'è. San Paolo senza limiti di passione e fantasia. Un teatro di suggestione sotto le stelle. Si finisce a cantar tutti nel coro dei Cherubini: oje vita oje vta mia. E' la notte delle stelle. Diciassette anni dopo. La Rivoluzione di ottobre. Il cielo è azzurro, sopra il destino.
La partita è più dura e cruda. Squadre al frontale stile falange. Si gioca tutto sulla forza d'urto in mezzo al campo. E se sfugge una palla son guai. Non sfugge a Buffon che dopo 5' testa i suoi strepitosi riflessi bloccando una spizzata di tesa di Domizzi su angolo di Hamsik. Ma Iezzo si fa emulo e respinge una botta di Almiron dopo un quarto d'ora. Al 17' ci prova dall'altro lato Blasi: centrale. Al 19' è Trezeguet che si vede per la prima volta: sinistro dai venti metri, Iezzo c'è. Promette bene il ritmo, ma non mantiene la cifra tecnica. Partita da gladiatori, non c'è spazio per i ricami. Tiri non se ne vedono più ma la battaglia è affascinante, da asterisco rosso. Finisce il primo tempo: 0-0.
Ma nel secondo tempo Napoli e Juve fanno vedere in 10 minuti tutto ciò che non hanno mostrato in tre quarti d'ora. Pochi secondi e la Juve va dentro: Trezeguet serve Palladino che sbaglia il tiro al volo, ma la palla finisce a Del Piero che fa gol da zero metri: 1-0. San Paolo ammutolito. Napoli ferito ma arrabbiato. E dopo appena 3 minuti Gargano si inventa una roba alla Lio Messi: penetrazione, dribbling e sinistro micidiale, 1-1. Che gol. In questo folletto uruguagio il Napoli ha trovato miniera. Ma la Juve fa paura. Gamba in spalla, palla al centro e brivido: cross di Palladino, Trezeguet si alza in cielo di testa, palo pieno. Sulla respita arriva Del Piero che tira alle stelle a botta sicura.
Azzurri graziati ma inossidabilmente freddi. Perché in un battito d'ali Lavezzi si nfila in area e Chiellini lo stende: palla o piede? Per Bergonzi è rigore. Tira Domizzi e manda gambe all'aria Buffon: 2-1. San Paolo nel canto dei Cherubini. E al settimo cielo al 24': splendido triangolo Zalayeta-Hamisik-Zalayeta, la "Pantera" salta Buffon con un tocco felino e il portiere gli si frappone ad un metro dal gol. Rigore. Ancora Domizzi si prende coraggio e responsabilità. E signori giù il cappello per 'Domi', gelido come un iceberg: Buffon ancora spiazzato, 3-1. L'urlo di Napoli va in orbita. Finisce con l'oje vita, oje vita mia. Madama è battuta dopo 17 anni. La Rivoluzione di Ottobre.

Napoli: Iezzo, Cupi, Cannavaro, Domizzi, Garics (38' st Contini), Blasi, Gargano, Hamsik, Savini, Lavezzi (33' st Calaiò), Zalayeta (45' st Sosa). A disp. Gianello, Montervino, Bogliacino, De Zerbi. All. Reja

Juventus: Buffon, Grygera (30' st Marchionni), Legrottaglie, Chiellini, Molinaro, Salihamidzic, Almiron (42' st Tiago), Nocerino, Palladino (35' st Iaquinta), Trezeguet, Del Piero. A disp. Belardi, Birindelli, Criscito, Zanetti. All. Ranieri.
Arbitro: Bergonzi di GenovaMarcatori: 1' st Del Piero (J), 4' st Gargano (N), 17' st Domizzi rig. (N), 25' st Domizzi rig. (N)Note: ammoniti Domizzi, Nocerino, Buffon, Chiellini. Recuperi 0+4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio, un Napoli coraggioso trionfa al San Paolo 3-1

CasertaNews è in caricamento