Casertana in scioltezza nelle prove generali per Potenza

Da rivedere qualcosa in difesa, urge ancora almeno un centrale

L'amichevole a Capriati

Prove generali di campionato per la Casertana in vista del debutto al Viviani di Potenza di domenica prossima alle ore 17,30. Lo staff rossoblù ha optato ancora per un test soft, su fondo sintetico, contro una squadra, l’Aurora Alto Casertano, militante nel campionato di Eccellenza molisana. Rigoroso il 3-5-2 adottato da Ginestra, dove nel primo tempo Santoro funge da playmaker e con l’ultimo aggregato, Gambino a far da spalla a Castaldo in avanti.

PRIMO TEMPO. L’inizio è decisamente di marca rossoblù con i falchetti che si riversano in avanti e cingono d’assedio la porta avversaria, ma prima Laaribi e Castaldo esaltano le doti del portiere Scassera e poi Clemente e zito non riescono a inquadrare lo specchio della porta. Brivido al 18’ per lo stramazzare al suolo di Gigi Castaldo però poco dopo si rialza anche se con una caviglia dolorante. La difesa ospite mostra tutti i suoi limiti poco prima della mezz’ora concedendo ampi spazio ad un contropiede capriatese che però non viene sfruttato adeguatamente dai locali. Passato il pericolo la Casertana ritorna in avanti ma in tre occasioni Castaldo e due volte Gambino mostrano un po’ di ruggine nei piedi e la porta della compagine di casa continua a restare inviolata. Ma Scassera è costretto a capitolare a 3’ dall’intervallo: dopo aver sprecato tanto Gigi Castaldo riceve palla a centro area e grazie a una finta infilza il portiere avversario. Il vantaggio di stretta misura scandisce il risultato alla fine della prima frazione.    

Aurora Alto Casertano: Scassera C., Saulino, Volpe, Cambio Gi., Scassera M., Pascale, Sisti, Mandolfo, Caterino, Poziello, Potenza. All. Marcaccio

Casertana: Crispino, Longobardo, Caldore, Lame; Longo, Clemente, Santoro, Laaribi, Zito, Castaldo, Gambino. All. Ginestra

Rete: 42’ Castaldo

SECONDO TEMPO. Spazio a tutti gli altri falchetti nella ripresa, non senza qualche sorpresa come per esempio l’attaccante Carnicelli a duettare con Starita. Lezzi assume la cabina di regia e si vede anche l’ex Udinese Varesanovic a spingere sulla sinistra. Carnicelli si mette subito in evidenza con un pregevole colpo di testa che batte il portiere avversario e permette il raddoppio della Casertana. La Casertana è maggiormente tesa a mettere in pratica gli schemi per liberare l’uomo al gol ma azioni da rete non se ne vedono. Attorno al 20’ altri giro di emozioni in casa rossolù. Prima il palo pieno colpito da Adamo, quindi l’ingresso in campo di Floro Flores al posto di Carnicelli e subito dopo il tris servito da Starita su assist di Adamo. Floro Flores si fa vedere poco prima del 40’: conquista un calcio di punizione che lui stesso batte ma la sfera va ad incocciare la traversa. E’ l’ultimo sussulto della gara che si chiude quindi sul 3-0 per i fachetti. Che hanno fatto vedere cose discrete in svariate riprese, ma che hanno denunciato anche qualche annebbiamento di idee e qualche sbavatura in difesa. Del resto la stessa società è ancora alla ricerca di un difensore centrale che possa dare maggiore solidità al reparto. Da Potenza le prime risposte probanti alla nuova avventura rossoblù.

Casertana: Zivkovic (25’ Galluzzo), Rainone, Ciriello Gonzales; Adamo, Matese, Lezzi, D'Angelo, Varesanovic; Carnicelli (22’ Floro Flores), Starita. All. Ginestra

Reti: 3’ Carnicelli; 23’ Starita

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento