Domenica, 24 Ottobre 2021
Altro

Il campione di boxe Gicco rimette in gioco il suo titolo mondiale

Il 38enne sammaritano è stato convocato a Roma per gareggiare negli incontri internazionali agonistici che si terranno dal 21 al 24 ottobre

Il campione mondiale di boxe originario di Santa Maria Capua Vetere, Guglielmo Gicco, che a luglio scorso si confermò a pieni voti detentore del titolo mondiale battendo in tre sole riprese il suo avversario Lorenzo Corsetti di Arezzo, è stato convocato, alla sua età di 38 anni, a Roma per gareggiare negli incontri internazionali agonistici di boxe che si terranno dal 21 al 24 ottobre prossimo al fine di disputare il torneo internazionale e rimettere cosi in discussione il titolo di cui è indiscusso detentore.

Gicco non ha esitato e, come è nella sua ferma indole caratteriale, ha accettato la sfida rispondendo subito con un fermo “si”. Già nel 2018, dopo che per alcuni anni era risultato secondo in classifica, in questa specialità, l’atleta sammaritano, titolare di una nota palestra nella città del Foro, dove allena, come maestro, giovani leve della provincia di Caserta, anche nel campo delle arti marziali, conquistò il primo posto in classifica battendo tutti gli altri antagonisti grazie alla sua bravura, alla sua forza, ai suoi quotidiani allenamenti, alla sua volontà ed anche al suo team “Pitbull Gicco” che lo segue in tutte le sue competizioni agonistiche sia in Italia che all’estero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il campione di boxe Gicco rimette in gioco il suo titolo mondiale

CasertaNews è in caricamento