Mercoledì, 12 Maggio 2021
Sport

Basket, Lele Molin racconta la sfida allAcqua Vitasnella Cantu'

Caserta - È una sfida con tanti ex quella in programma domani al Palamaggiò tra la Pasta Reggia Caserta e l'Acqua Vitasnella Cantù. Da una parte Lele Molin, Jeff Brooks ed Andrea Michelori; dall'altra Stefano Gentile, Pino Sacripanti e...

È una sfida con tanti ex quella in programma domani al Palamaggiò tra la Pasta Reggia Caserta e l'Acqua Vitasnella Cantù. Da una parte Lele Molin, Jeff Brooks ed Andrea Michelori; dall'altra Stefano Gentile, Pino Sacripanti e Massimiliano Oldoini, con questi ultimi due che tornano a Caserta dopo essere stati seduti sulla panchina Juve rispettivamente per quattro e sei anni. A tanto si aggiunge che è una sfida dal valore notevole per entrambe le contendenti con i bianconeri che cercano di conservare il loro posto nel novero delle aventi diritto ai playoff e con i lombardi che vogliono confermarsi prima sfidante della capolista Armani. Senza dimenticare che Caserta-Cantù rappresenta una delle sfide storiche del basket italiano dal momento che quello di domani è il cinquantesimo scontro diretto nel massimo campionato. Da questo è partito coach Molin nella consueta conferenza stampa di presentazione dell'incontro. «Per noi - sottolinea il tecnico casertano - questa è una partita quanto mai difficile. Bisogna essere realisti: Cantù è una squadra di primissimo livello, che oltre tutto riesce a giocare allo stesso modo sia in casa che fuori ed il secondo posto in classifica rappresenta nel migliore dei modi l'ottimo lavoro di Sacripanti e del suo staff. Proprio per questo, per competere con loro e tentare di vincere, noi dovremo superare i nostri limiti. L'approccio mentale sarà fondamentale così come la circolazione di palla. Poi dovremo essere bravi a sfruttare le nostre qualità, in particolare sotto canestro dove saranno importanti la freschezza di Easley e la stazza di Michelori. Quella di domani - ha concluso il tecnico casertano - sarà una sfida completamente diversa rispetto all'andata. Oggi Cantù è una squadra diversa, più pronta, sia mentalmente che fisicamente. I ragazzi sono molto concentrati per questa gara ed in noi c'è il desiderio di giocare una grande una partita, perchè una vittoria significherebbe tanto».A dirigere il confronto tra la Pasta Reggia Caserta e l'Acqua Vitasnella Cantù (palla a due al Palamaggiò alle ore 18.15) sono stati designati gli arbitri Lorenzo Baldini di Firenze, Tolga Sahin di Messina e Carmelo Lo Guzzo di Pisa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, Lele Molin racconta la sfida allAcqua Vitasnella Cantu'

CasertaNews è in caricamento