menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
095419_usca_pallamano

095419_usca_pallamano

Sport in campo: festa dedicata allo sport e allimpegno civile organizzata dallUsca Atellana Handball

Orta di Atella - Praticare sport significa imparare le regole basilari del vivere civile. E quando la sfida chiama in campo, nella vita come nello sport, l'impegno, il coraggio, il rispetto delle regole e la generosità rispondono.E si vince quando...

Praticare sport significa imparare le regole basilari del vivere civile. E quando la sfida chiama in campo, nella vita come nello sport, l'impegno, il coraggio, il rispetto delle regole e la generosità rispondono.E si vince quando si è squadra, quando è lo spirito sportivo a dettare le regole, quando lo "Sport entra in campo".
E così in campo, sul terreno di gioco come sugli spalti del palazzetto "F.lli Lettieri" di Orta di Atella, domenica 29 settembre ci saranno gli atleti della Pallamano dell'Usca Atellana, applauditi sui campi di gioco d'Italia e d'Europa per le attività educative e sociali portate avanti da oltre un decennio sul territorio, insieme agli atleti della società civile, impegnati in difesa dell'ambiente e delle fasce sociali più deboli, nell'educazione dei figli, negli uffici, nella scuola, negli ospedali, nelle parrocchie, nei centri d'accoglienza.
"Sarà una giornata dedicata all'incontro - spiega la presidentessa dell'Usca Atellana Maria Grazia Capasso - tra persone che operano in ogni settore del vivere sociale secondo i dettami che lo sport insegna. Sarà la festa dello "spogliatoio" insomma, il luogo che unisce, analizza, motiva e prepara prima e dopo l'incontro con l'avversario, per vincere nel rispetto della dignità e delle regole, ciascuno da solo e squadra nello stesso momento".

"Io e l'Usca Atellana ci muoviamo da anni nella stessa direzione- ha commentato l'on. Laura Coccia, primatista italiana dei 400mt T35 (atleti con disabilità) e membro della Commissione Parlamentare Cultura, Scienza e Istruzione - su territori diversi e simili come il Lazio e la Campania, partendo dagli stessi presupposti: lo sport e la cultura sono armi letali contro il piattume intellettuale e morale su cui si ergono i colossi della criminalità e della sopraffazione. E noi, insieme al popolo del "fare silente", queste armi sappiamo e vogliamo usarle".
Attesissimo il concerto degli Sha'Dong che chiuderà la serata a partire dalle 21. Il gruppo aversano, da sempre vicino all'Usca e seguitissimo da fan di tutte le età non solo in Campania, si esibirà a titolo gratuito. Paolo Ryo, voce e chitarra degli Sha'Dong, è stato tra i primi a sostenere l'iniziativa che, partendo da uno sport minore come la Pallamano, coagula intorno all'Usca le espressioni migliori del "fare concreto".Alla manifestazione prenderanno parte anche l'Associazione Onlus Ciss Napoli Basket in carrozzina, il Coordinamento del Comitato Fuochi e famiglie extracomunitarie ai cui bambini l'Usca Atellana Handball garantisce corsi gratuiti annuali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento