Sport

Il Cosenza chiama, la Casertana risponde: al San Vito finisce 2-2

Caserta - Tutto come un anno fa. Cosenza-Casertana anche questa volta termina 2-2, ma con dinamiche di gara ben diverse rispetto alla scorsa stagione. Falchetti due volte in svantaggio a causa di una disattenzione difensiva e poi pari riacciuffato...

083329_casertana_cosenza

Tutto come un anno fa. Cosenza-Casertana anche questa volta termina 2-2, ma con dinamiche di gara ben diverse rispetto alla scorsa stagione. Falchetti due volte in svantaggio a causa di una disattenzione difensiva e poi pari riacciuffato con un gran gol (prima Mancino e poi Cissè). Gara giocata a viso aperto che ha visto le due squadre equivalersi con occasione su entrambe i fronti.
Avvio di gara scoppiettante per il Cosenza al cospetto di una Casertana ricca di novità come la coppia Ricciardo-Cissè supportata da Mancino. I padroni di casa pressano alto, recuperano palloni e mandano in difficoltà la manovra casertana. E dopo appena sette minuti i Lupi sono in vantaggio: buco della difesa della Casertana, solito inserimento di De Angelis che non lascia scampo a Fumagalli. Il Cosenza non è sazio e spinge ancora chiamando Fumagalli alla grande parata su tiro di Fornito dalla distanza. Anche Arrigoni scalda in guanti del portiere rossoblu. La Casertana prova a farsi vedere una punizione di Mancino battuta direttamente sul portiere che respinge con i pugni. Al 27' Magli spara un bolide dalla distanza e Fumagalli si fa trovare ancora pronto in tuffo. Al 33' Cissè controlla spalle alla porta e trova la girata debole. Un minuto e Campilongo effettua già il primo cambio: fuori De Marco, dentro Caccavallo. Si passa ad un 4-4-2 che in fase d'attacco diventa 4-2-4. Casertana vicina al pari con un colpo di testa di Rajcic su angolo proprio dell'ex Paganese. Il pari dei falchetti arriva al 40': lunga rimessa di Antonazzo spizzata prima da Ricciardo e poi da Cissè: sul secondo palo c'è Mancino che insacca con una spettacolare rovesciata. Al rientro in campo i falchetti si beccano un'altra doccia gelata. Idda pasticcia su Cori e il centravanti insacca. 2-1. La reazione dei falchetti è immediata. Al 6' cross ancora di Caccavallo e Cissè che insacca di forza di testa travolgendo anche il compagno di squadra Ricciardo. La gara si fa sempre più combattuta. Blondett sfiora il gol su punizione. Dall'altra parte Cunzi colpisce la parte alta della traversa. Sul finire occasione per la Casertana con Caccavallo che va via sul fondo, ma si vede chiudere lo specchio dal portiere.

COSENZA-CASERTANA 2-2
COSENZA: Ravaglia, Ciancio, Blondet, Arrigoni, Tedeschi, Magli, Statella (36' st Tortolano), Corsi, Cori, De Angelis (16' st Calderini), Fornito (1' st Zanini). A disp. Saracco, Carrieri, Criaco, Cesca. All. Roselli
CASERTANA: Fumagalli, Antonazzo, Tito, Rajcic, Idda, Mattera, Marano, De Marco (34' pt Caccavallo), Ricciardo (8' st Cunzi), Mancino (26' st Carrus), Cissè. A disp. D'Agostino, Rainone, Carrus, Fonzino, Pontiggia. All. Campilongo
ARBITRO: Baroni di Firenze

MARCATORI: 7' De Angelis (CO), 40' pt Mancino (CA), 1' st Cori (CO), 6' st Cissè (CA)
AMMONITI: Ciancio (CO), Cori (CO), Cissè (CA), Rajcic (CA), Blondett (CO), Caccavallo (CA).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cosenza chiama, la Casertana risponde: al San Vito finisce 2-2

CasertaNews è in caricamento