Lunedì, 17 Maggio 2021
Sport

Alla Sampdoria arriva Ferrero: 'Onorato di mettere questa maglia'

(Genova) «Sono onorato di mettere questa maglia, perché la ricevo da Edoardo Garrone, una persona per bene e di spessore, tra le più oneste e corrette che io abbia conosciuto. Il presidente ha agito nell'interesse della Sampdoria, non il mio, né...

073151_ferrero_sampdoria

(Genova) «Sono onorato di mettere questa maglia, perché la ricevo da Edoardo Garrone, una persona per bene e di spessore, tra le più oneste e corrette che io abbia conosciuto. Il presidente ha agito nell'interesse della Sampdoria, non il mio, né il suo, ma solo quello della Sampdoria». Queste le prime parole da sampdoriano di Massimo Ferrero, 63 anni da compiere il prossimo 5 agosto, romano, produttore cinematografico di livello mondiale e nuovo numero uno del club blucerchiato. «Chi sono lo sapete - prosegue dalla Sala Magellano dello Starhotel President di Brignole dopo il passaggio di consegne -. Nasco in un teatro di posa, a Cinecittà. Mi ha dimenticato lì mio nonno e se non fosse stato per mia nonna forse sarei ancora lì. Ho prodotto oltre 60 film e ne ho girati 150 o anche di più. Sono un'artista di seconda generazione, originario di Torino ma romano di nascita e adozione».
Una vita da cinema, una vita per il cinema. A partire da oggi, però, Massimo Ferrero dovrà occuparsi di un altro tipo di film. Il film in questione è quello che dal 1946 si chiama Unione Calcio Sampdoria; un racconto straordinario che condiziona le vite di migliaia di persone, una sorta di favola - a volte esaltante, a volte triste ma sempre fiera ed orgogliosa; una grande famiglia che intende continuare a dire la propria nel calcio italiano. Da adesso lo farà con un uomo nuovo per questo settore, Ferrero appunto, il diciassettesimo presidente della storia blucerchiata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Sampdoria arriva Ferrero: 'Onorato di mettere questa maglia'

CasertaNews è in caricamento