menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
071734_messina_casertana

071734_messina_casertana

Messina-Casertana 2-1, i falchetti cadono in Sicilia

Caserta - L'appuntamento con la matematica è rinviato di un'altra settimana. La Casertana cade a Messina al termine di una gara ricca di episodi-chiave. Il primo dopo appena diciassette secondi con il gol dei padroni di casa che ha spaccato in due...

L'appuntamento con la matematica è rinviato di un'altra settimana. La Casertana cade a Messina al termine di una gara ricca di episodi-chiave. Il primo dopo appena diciassette secondi con il gol dei padroni di casa che ha spaccato in due la gara. Falchetti poco brillanti e molto insicuri nel pacchetto arretrato. Messina protagonista di una partenza sprint che coglie di sorpresa la squadra di Ugolotti.
Palla al centro e i siciliani trovano il gol. E' Costa Ferreira a tentare il tiro dal limite; il pallone viene deviato da Conti e finisce alle spalle di Fumagalli. Sono trascorsi appena diciassette secondi. I peloritani provano ad approfitta del momento propizio. Corona ha la palla del raddoppio, ma sulla sua strada trova il buon Fumagalli. Al 37' la Casertana si fa viva per la prima volta con una punizione di Mancino che termina di poco alta. La chiusura di primo tempo riaccende le speranze dei falchetti. Poco dopo Mancino va via alla difesa giallorossa con una grande giocata, ma poi si vede sbarrare la porta da Lagomarsini. Nella ripresa avvio ancora disastroso dei falchetti. Ancora qualche indecisioni in fase di costruzione del gioco. E al 7' Corona raddoppia: Conti valutare male un lancio dalle retrovie, cerca di far sfilare, ma poi vede Corona avviarsi verso il pallone. Fumagalli tenta l'uscita disperata, ma il rimpallo favorisce l'attaccante messinese che riesce ad insaccare. E' la doccia gelata. La gara sembra chiusa. Ma sei minuti più tardi il discorso si riapre: punizione di Mancino scodellata in area, ne nasce una mischia risolta da un colpo di testa di Conti. A Lagomarsini battuto, Maiorano respinge il pallone con un braccio sulla linea di porta. E' rosso diretto e rigore. Dal dischetto Mancino non sbaglia. 2-1 e superiorità numerica per i falchetti. La Casertana prende coraggio e si lancia all'attacco. Agodirin si presenta in area, ma non centra la porta. Poi Mancino si vede negare il gol dalla traversa. Ma proprio sul più bello, il direttore di gara decide di punire Agodirin con il secondo giallo per un colpo di testa a braccia larghe. E' l'episodio che chiude il match. Il Messina festeggia, la Casertana rinvia la festa.

MESSINA-CASERTANA 2-1
MESSINA: Lagomarsini, Guerriera (35′ st Cucinotta), Silvestri, Bucolo, D'Aniello, Pepe, bernardo (23′ st De Vena), Maiorano, Corona (18' st Simonetti), Costa Ferreira, Squillace. A disp. Iuliano, Ignoffo, Pagliaroli, Caturano. All. Grassadonia
CASERTANA: Fumagalli, D'Alterio, Bruno, Marano, Idda, Conti, De Marco (28′ st Chiavazzo), Correa, Varriale (1′ st Agodirin) Mancino, Cruciani (1′ st Bacio terracino). A disp. Vigliotti, Antonazzo, Pezzella, Cucciniello. All. Ugolotti
ARBITRO: Giua di Pisa

MARCATORI: 1' pt Costa Ferreira, 7' st Corona, 13' st rig Mancino
NOTE: Ammoniti: Bruno (C), Squillace (M), Corona (C), Cruciani (C), Agodirin (C), D'Aiello (M). Espulsi: 12' st Maiorano (M) e 38' st Agodirin (C).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento