menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Reggio emilia Zaza frena l'entusiasmo di Allegri: finisce 1-1 la partita tra Sassuolo e Juventus

(Sassuolo) E' sempre prima in classifica la Juve, ma Reggio Emilia, contro il Sassuolo non va oltre il pareggio. Un po' è merito di Consigli che respinge tutti i palloni che arrivano dalle sue parti, un po' del resto degli emiliani, che giocano...

(Sassuolo) E' sempre prima in classifica la Juve, ma Reggio Emilia, contro il Sassuolo non va oltre il pareggio. Un po' è merito di Consigli che respinge tutti i palloni che arrivano dalle sue parti, un po' del resto degli emiliani, che giocano una gara caparbia, difendendo con ordine e non rinunciando ad attaccare. Un atteggiamento che costringe i bianconeri non solo a guardarsi le spalle, ma anche a recuperare lo svantaggio iniziale, che matura già al 13': Longhi calcia dal vertice dell'area e non è un tiro irresistibile, anzi, è completamente sballato. Sulla traiettoria però c'è Zaza, pronto a girare in porta con il sinistro e a spiazzare Buffon. Bastano sei minuti per Tevez, che rincorre un pallone ormai perso, lo tiene in campo, serve Pogba e permette al francese di sparare un destro a giro che Consigli non può prendere.
«Non abbiamo giocato bene e concluso poco. E' stata una partita aperta fino alla fine, ma potevamo e dovevamo fare molto di più». Massimiliano Allegri fotografa così i motivi del pareggio contro il Sassuolo. La Juve ha fatto la gara, ma non solo non è bastato a ottenere la settima vittoria su sette partite. Non è bastato neanche a soddisfare il tecnico, per quanto lui stesso avesse avvertito i suoi uomini delle difficoltà della sfida, perché «i Nazionali sono rientrati solo giovedì e il Sassuolo veniva da buone prestazione anche se da risultati non buoni. Abbiamo fatto fatica all'inizio, ma pian piano abbiamo preso la partita in mano. Per non subire ripartenze però si deve chiudere l'azione, piuttosto con tiri da fuori. Invece non l'abbiamo fatto. Queste partite però, anche giocando meno bene vanno portate a casa, magari con una giocata del singolo. Dobbiamo accettare il pareggio e lavorare su quanto non abbiamo fatto questa sera».Il pareggio, arrivato dopo le dichiarazioni di Garcia, sicuro di vincere lo scudetto, e la vittoria della Roma sul Chievo, stimolano la stampa a chiedere ad Allegri se anche lui pensi di poter centrare il successo finale: «Siamo in testa e un 1-1 sul campo di un Sassuolo che ha giocato un'ottima gara non pregiudica certo la nostra corsa - risponde il tecnico - Ottenendo sei vittorie e un pareggio ogni sette partite, credo che vinceremo noi il campionato...».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Positivi a scuola, due plessi chiusi per la sanificazione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento