Sport

Un gol di Pedro regala il successo alla Spagna. Buon esordio per Paletta

(Madrid) Con un gol messo a segno da Pedro a metà ripresa la Spagna supera l'Italia in un'amichevole con poche emozioni, con i Campioni del Mondo e d'Europa a fare la partita e gli Azzurri a contenere per poi provare a colpire in contropiede...

070529_italia_spagna_pedro_paletta

(Madrid) Con un gol messo a segno da Pedro a metà ripresa la Spagna supera l'Italia in un'amichevole con poche emozioni, con i Campioni del Mondo e d'Europa a fare la partita e gli Azzurri a contenere per poi provare a colpire in contropiede. Anche per via di una condizione fisica non ottimale, l'Italia non è riuscita a pressare alto come aveva chiesto alla vigilia Prandelli. Di Cerci e Osvaldo le uniche vere occasioni da rete e così, a cento giorni dall'inizio del Mondiale, forse la notizia migliore per il Ct è il buon esordio di Paletta, sempre attento e bravo a fermare un altro esordiente, quel Diego Costa esploso quest'anno nell'Atletico Madrid e conteso da Brasile e Spagna. Come annunciato alla vigilia Prandelli concede una chance importante a Cerci, schierato con Candreva a supporto di Osvaldo. A Thiago Motta spetta il compito di sostituire Pirlo nella costruzione della manovra e, davanti a Buffon, il Ct si affida ad una difesa a quattro, con Maggio e Criscito sugli esterni e l'esordiente Paletta affiancato a Barzagli.Alla prima apparizione con la maglia che indosserà al Mondiale, al 'Vicente Calderon' l'Italia lascia il possesso palla alla Spagna e difende con ordine, pronta a ripartire con due uomini di corsa come Candreva e Cerci. E proprio l'attaccante granata sfiora al 4' il suo primo gol in maglia azzurra: discesa e tiro cross che sorprende Casillas e si stampa sul palo alla destra del portiere del Real Madrid. Per il resto l'inizio è tutto per i padroni di casa, con Pedro e Iniesta che sporcano i guanti di Buffon con due conclusioni insidiose dalla distanza. Il più pericoloso degli spagnoli è Pedro, che a sinistra mette in difficoltà Criscito, ma con il passare dei minuti l'Italia prende le misure alla nazionale di Del Bosque e va di nuovo vicina al vantaggio alla mezzora, quando Osvaldo supera con un tunnel Javi Martinez e di sinistro sfiora l'incrocio dei pali.Si va al'intervallo senza altri sussulti e le due squadre tornano in campo con tre cambi per parte: Pirlo, De Sciglio e Abate rilevano Candreva, Maggio e Criscito, mentre Del Bosque sostituisce tra i pali Casillas con Victor Valdes e punta sulle geometrie di Xabi Alonso e sulle giocate di David Silva. E il centrocampista del Manchester City mostra subito tutte le sue qualità: prima serve un assist al bacio a Thiago Alcantara, a cui Buffon nega il gol con un'uscita coraggiosa, poi sfiora il palo con un sinistro dal limite dell'area. Al 18' sull'asse Iniesta-Silva arriva il gol del vantaggio della Spagna, con Pedro che raccoglie la respinta in scivolata di Paletta e sorprende Buffon con un sinistro non irresistibile. Uno a zero e Italia chiamata ad una reazione d'orgoglio. Entrano Immobile e Destro per Cerci e Osvaldo, ma gli Azzurri, pur contenendo senza troppi problemi la manovra della Spagna, faticano a ripartire. Finisce così senza altre emozioni e con la certezza che tra tre mesi in Brasile servirà una marcia in più.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un gol di Pedro regala il successo alla Spagna. Buon esordio per Paletta

CasertaNews è in caricamento