menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Un calcio per un sorriso', la solidarieta' in campo allo Stadio Collana

Napoli - Durante la mattinata del giorno 31 Maggio 2013, allo Stadio "Arturo Collana" del Vomero è andato in scena un triangolare calcistico a scopo benefico tra la Carpisa Yamamay, squadra di calcio femminile allenata da Giuseppe Marino, una...

Durante la mattinata del giorno 31 Maggio 2013, allo Stadio "Arturo Collana" del Vomero è andato in scena un triangolare calcistico a scopo benefico tra la Carpisa Yamamay, squadra di calcio femminile allenata da Giuseppe Marino, una rappresentativa di attori e comici napoletani guidata da Francesco Paolantoni e un gruppo di vecchie glorie del calcio Napoli tra cui Giovanni Francini, Massimo Filardi, Antonio Carannante e Ciro Caruso, in più Gennaro Montuori e Hugo Maradona, fratello di Diego Armando ed istruttore della scuola calcio 'Mariano Keller'.
L'evento, nonostante la pioggia frequente, ha visto la partecipazione dagli spalti di una nutrita affluenza di persone tra addetti ai lavori e semplici sostenitori di cause più che giuste, mentre non sono mancati momenti di tifo pulito, di sano agonismo e di esemplare aggregazione. Prima del triangolare si sono affrontati sul campo del Collana due squadre formate da studenti provenienti dagli istituti ISIS Caracciolo-Rosa e ISISA Tilgher di Ercolano.

Testimonial della manifestazione di solidarietà è stata l'artista Anna Calemme per la quale, soffermandosi ai microfoni dei giornalisti Emilia Sensale e Antonino Fiorino per la loro rubrica 'Non c'è Sensale senza Fiorino' coadiuvati dal collega Umberto D'Orsi, "ben vengano iniziative del genere per la città di Napoli capace con il suo popolo di aiutare sempre chi è in difficoltà, quindi un calcio per un sorriso è finalizzato non solo a riempire i cuori buoni, ma essenzialmente ad aiutare tantissimi bambini". Anche per due partecipanti al concorso 'Ragazza cinema ok', Catherine e Naomi, "è fondamentale la presenza per sostenere le persone in difficoltà senza far mancare l'intento di donare loro un sorriso ricco di speranza" Tra i numerosi ospiti presenti al Collana, è intervenuto anche il presidente della V Municipalità Mario Coppeto che ha ribadito "quanto un calcio possa servire a donare un sorriso, ma contestualmente anche ad opporsi a tanta indifferenza perché spesso dietro a chi aiuta il prossimo si annidano persone non così tanto sensibili e aperti verso il prossimo" e si proclama, accogliendo eventuali smentite, "convinto che regalare un sorriso non sia solo un gesto di buona volontà, solidale, ma anche un aiuto verso una persona in disagio affinché non spenda soldi inutili in antidepressivi e farmaci che non servono a nulla". Non hanno fatto mancare il loro apporto i ragazzi dell'Associazione di volontariato 'L'Arcobaleno della Vita' che della solidarietà ne fanno da diverso tempo la loro bandiera e per il presidente Imma Pastena "è fondamentale che ci sia una condivisione totale, una predisposizione ad azioni del genere da parte di tutti, ma è parimenti importante che, attraverso la forte sinergia tra realtà associative di questo stampo e le istituzioni locali, vengano continuamente promosse iniziative del genere sempre a favore dei soggetti bisognosi".L'attore comico Francesco Paolantoni ha tenuto a puntualizzare "quanto sarebbe importante che la città di Napoli si stringesse intorno a queste cause e lo facesse anche con una certa frequenza perché il cuore dei napoletani è veramente grande ed accogliente", mentre il professore del terronometro di 'Made in Sud', Enzo Fischetti, intervenuto per l'occasione nelle vesti di arbitro, ha parlato di "solidarietà come un sentimento che, nonostante i tempi di crisi e quindi i pochi incentivi da parte delle istituzioni, è talmente forte da poter colmare tutti i vuoti presenti negli altri settori". Il trio cabarettistico Ardone-Peluso-Massa, scesi in campo per la rappresentativa dello spettacolo, hanno sottolineato "la portata di queste iniziative che fanno bene e servono tantissimo perché mettono in risalto certe problematiche e tematiche molto spesso accantonate dall'indifferenza, quindi è importante confrontarsi in questi contesti aggregativi affinché non si perda mai l'abitudine comune a donare un sorriso".
Per vedere tutte le interviste, visitare il seguente linkhttps://www.youtube.com/watch?v=S9RyuaKRA5I

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento