menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Garcia: 'Siamo piu' forti di loro e vinceremo lo scudetto'

(Roma) Le parole del tecnico giallorosso alla vigilia della sfida contro il Chievo: "Sono passati troppi giorni senza partite e senza campionato. È per questo che abbiamo parlato a lungo dell'ultima gara giocata. Parlerò solo una volta del match...

(Roma) Le parole del tecnico giallorosso alla vigilia della sfida contro il Chievo: "Sono passati troppi giorni senza partite e senza campionato. È per questo che abbiamo parlato a lungo dell'ultima gara giocata. Parlerò solo una volta del match dello Juventus Stadium: è stato tutto il contrario di una sconfitta, abbiamo dimostrato di essere forti, di avere personalità, sono fiero dei miei giocatori per quello che hanno fatto. Questa gara mi ha fatto capire che siamo più forti di loro e che vinceremo lo scudetto. Sono certo di questo. Quanto alla Juventus voglio dire che è stata una vergogna per come siamo stati accolti e per quello che è accaduto in tribuna. E aggiungo un'altra cosa sul capitano: quando parla il capitano, va ascoltato. È uno straordinario uomo di calcio, è un grande e va rispettato. Ha detto quelle cose perché ha dei valori calcistici. Ho rivisto la partita, tutto il mondo ha visto le immagini, che parlano da sole. Per esempio, era normale che la mia squadra fosse in vantaggio alla fine del primo tempo. A me ha colpito che anche i migliori arbitri italiani possono soffrire la pressione. È stata pressione in un incontro giocato tra due squadre di alto livello. Le parole di Maicon e De Sanctis? Le loro dichiarazioni non sono contrastanti, ma convergono verso lo stesso obiettivo".
"Temo più la gara di domani che quella contro la Juventus. Prima di andare a Torino ero sicuro che avremmo fatto una grande gara, ma ora il Chievo arriva dopo un ciclo lungo di polemiche e prima della sfida del Bayern Monaco. Per vincere il campionato dobbiamo fare tre punti domani e poi la partita successiva e quella dopo ancora. Noi siamo sicuri della nostra forza, scenderemo in campo con la consapevolezza di sempre. E io sarò lì, accanto ai miei giocatori in ogni istante. Non sarà facile vincere tutte le gare, ma dovremo fare in modo di riuscirci sempre. Dobbiamo tornare alla vittoria e, rispetto allo scorso anno, abbiamo una rosa più ampia ed è un aspetto importante, soprattutto quando si verificano infortuni. Tutti i giocatori a mia disposizione sono bravi, hanno la mia fiducia e sapranno cosa fare per vincere. Io sono il capo del branco, ma i lupi sono i miei giocatori e sul campo devono essere consapevoli della nostra forza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Covid si porta via il proprietario di 'Tenuta Pegaso'

  • Cronaca

    Speranze di 'zona gialla' per la Campania dal 26 aprile

  • Cronaca

    Ladro in bici ruba pomelli di ottone dalle case | VIDEO

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento