Sport

Juventus, Buffon: 'Ben vengano altre pretendenti allo scudetto'

(Torino) La Juve risponde al Napoli, batte il Chievo e torna sola in vetta ala classifica. I partenopei però sono dietro solo di tre punti e la lotta scudetto è apertissima. Qualcuno potrebbe rammaricarsi per il corposo vantaggio dilapidato, ma...

(Torino) La Juve risponde al Napoli, batte il Chievo e torna sola in vetta ala classifica. I partenopei però sono dietro solo di tre punti e la lotta scudetto è apertissima. Qualcuno potrebbe rammaricarsi per il corposo vantaggio dilapidato, ma non Gigi Buffon. Il capitano, meglio di tutti, incarna il vecchio detto " quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare"...«Ben vengano altre pretendenti allo scudetto. Le rivali possono farci solo bene: certi giocatori, più vengono messi sotto pressione, meglio rendono. E ora non si darà più per scontato il fatto che la Juve vincerà lo scudetto. Questo permette anche di apprezzare di più le cose. A fine dicembre sembrava avessimo già vinto il campionato perché non c'erano concorrenti. Ora invece ci sono e si sono svelate. Siamo nella bagarre sportiva e non dobbiamo giocare più solo contro noi stessi. Giocare sapendo che non si può sbagliare crea stimoli».
Gigi torna quindi sull'ultimo periodo e su qualche risultato non in linea con le aspettative: «Analizzando le gare in cui non abbiamo vinto, tutto ci è girato storto. Non accampo alibi, anche perché quando le cose vanno male, vuol dire che hai una predisposizione a farle andare in quel modo. Forse abbiamo avuto un pizzico di presunzione, dando per acquisiti altri risultati».

Non è accaduto a Verona, dove la Juve ha giocato un primo tempo pressoché perfetto e ha ritrovato il gol di Matri, cui Buffon regala un complimento: «Ale quando gioca riesce sempre a far si che si parli di lui e spesso in maniera positiva. Oggi ha fatto un gran gol, ci ha fatto vincere. La sua bravura è saper rispondere presente quando viene chiamato in causa e questa è una grande qualità»
Tornando alla lotta scudetto, è evidente che il Napoli sia la prima rivale: «E' una squadra completa, ci credono e vogliono compiere l'impresa che abbiamo compiuto noi l'anno scorso. Giocano assieme da tanti anni, hanno un'organizzazione consolidata, un ottimo allenatore e dei singoli importanti. Hanno tutte le carte in regola per lottare per lo scudetto., ma certo, noi non staremo a guardare. Dobbiamo giocare in modo convincente come abbiamo fatto sino a un mese fa. A quel punto le altre possono fare quello che vogliono...»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus, Buffon: 'Ben vengano altre pretendenti allo scudetto'

CasertaNews è in caricamento