Sport

Juventus, Conte: 'Orgoglioso di questi ragazzi'

(Torino) Due campionati sulla panchina bianconera, due Scudetti. Antonio Conte continua la sua avventura alla Juventus con una media straordinaria. Se il primo tricolore era stato considerato sorprendete, questo secondo è frutto di un dominio...

(Torino) Due campionati sulla panchina bianconera, due Scudetti. Antonio Conte continua la sua avventura alla Juventus con una media straordinaria. Se il primo tricolore era stato considerato sorprendete, questo secondo è frutto di un dominio incondizionato. Dalla prima all'ultima giornata.Dopo i primi festeggiamenti (che non finiscono qui!) e il bagno a cui i suoi ragazzi l'hanno sottoposto nello spogliatoio, Conte può esternare i suoi primi pensieri da tecnico Campione d'Italia atto secondo. «Sono contento e soddisfatto. Ma soprattutto orgoglioso di questi giocatori straordinari. Ringrazio loro, la società che me li ha messi a disposizione e tutto lo staff tecnico per il grande lavoro. Quest'anno non era facile confermarci. Partire da favoriti non aiuta e sapevamo delle energie che la Champions ci avrebbe tolto. Eppure abbiamo fatto una marcia trionfale, chiudendo con tre giornate d'anticipo. La sconfitta con l'Inter ci ha dato ancora più cattiveria e quella con la Samp è quella che ho digerito peggio, ho promesso che non si sarebbe ripetuta e così è stato. Il mio futuro? Sto benissimo dove sono, sono nel posto in cui speravo di essere, sognavo di tornare qui e vincere ed è successo. Sono nel posto giusto. In questi due anni abbiamo fatto cose straordinarie, ma nel calcio bisogna sempre alzare l'asticella, sapendo delle difficoltà economiche che il calcio italiano sta attraversando. Quindi è giusto che a fine anno ci si veda con la società per programmare il futuro. Io sarò sempre grato ad Andrea Agnelli e ho un debito nei suoi confronti, per questo voglio che le situazioni siano chiare. Ma io voglio restare qui».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus, Conte: 'Orgoglioso di questi ragazzi'

CasertaNews è in caricamento