Sport

Nel meeting di atletica in programma anche i 150 metri in omaggio al primato di Mennea

Caserta - Nel programma della riunione regionale di atletica leggera, che sancirà la riapertura ufficiale dello Stadio Pinto alla "regina degli sport", gli organizzatori hanno inserito anche una serie di batterie sulla distanza non olimpica dei...

Nel programma della riunione regionale di atletica leggera, che sancirà la riapertura ufficiale dello Stadio Pinto alla "regina degli sport", gli organizzatori hanno inserito anche una serie di batterie sulla distanza non olimpica dei 150 metri, la stessa sulla quale gareggiò il 10 maggio 1975 sull'allora nuovissima pista in rubkor, segnando il primato mondiale stagionale in 15"3, il grande velocista Pietro Mennea, scomparso il 21 marzo scorso, ed al cui ricordo verrà scoperta una targa rievocativa nell'ambito del complesso sportivo comunale.

Le prove sui 150 metri, intestate al Trofeo "Arte di Murano" dello sportivissimo Alfonso Morgillo, già mezzofondista di valore ai tempi di Mennea, sono previste sia nel programma tecnico degli assoluti, maschili e femminili, che in alcune serie dimostrative per gli studenti delle scuole casertane. Un omaggio significativo alla memoria di uno degli uomini simbolo dello sport e dell'atletica italiana che, oltre ad aver gareggiato a Caserta nel 1975 in occasione del meeting internazionale, che segnò l'apertura dell'impianto, è tornato in varie occasioni, l'ultima delle quali per la sua partecipazione alla Notte Bianca dello Sport di Maddaloni, quando presentò il suo libro "L'oro di Mosca", che raccontava non solo il grande risultato ottenuto ai Giochi Olimpici nell'allora Unione Sovietica, ma anche la storia di una vita dedicata allo sport. La targa dedicata a Mennea verrà scoperta intorno alle ore 16 dal Sindaco Pio Del Gaudio, dal delegato provinciale Coni Michele De Simone, dal presidente regionale Fidal Sandro Del Naia con la partecipazione di alcuni importanti atleti azzurri, in veste di testimonial.
Tra le novità aggiunte nel programma tecnico una particolarmente significativa è la disputa di alcune prove riservate agli atleti paralimpici, in particolare gli ipovedenti, sulle distanze dei 50 metri, grazie all'impegno del delegato provinciale del Comitato Italiano Paralimpico Giuliano Petrungaro. Per quanto riguarda la riunione regionale di apertura sabato 6, per la cui riuscita si stanno adoperando i dirigenti provinciali della Federatletica, Vittorio Savino, Bruno Fabozzi, Geppino Bonacci e Carmine Gambino, l'appuntamento è fissato per le 14.30 allo Stadio Pinto con un fitto programma di gare, maschili e femminili, riservato alle categorie assoluti e giovanili (corse piane e a ostacoli, mezzofondo, marcia, salto in lungo, salto triplo, salto in alto, peso e disco), che si concluderà intorno alle 19. Oltre quella di sabato 6 aprile il calendario della Fidal Campania prevede per sabato 20 aprile una ulteriore riunione regionale; altri appuntamenti per competizioni sulla pista di Caserta verranno successivamente annunciati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel meeting di atletica in programma anche i 150 metri in omaggio al primato di Mennea

CasertaNews è in caricamento