menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conte deciso: Rispetto, ma non paura per la Croazia'

(Coverciano) Pronti per la Croazia, Antonio Conte non ha dubbi. L'Italia riprende il cammino nelle qualificazioni europee in una gara, la quarta, che segna un passaggio molto importante. "Lo spirito è stato buono nelle prime quattro partite –...

(Coverciano) Pronti per la Croazia, Antonio Conte non ha dubbi. L'Italia riprende il cammino nelle qualificazioni europee in una gara, la quarta, che segna un passaggio molto importante. "Lo spirito è stato buono nelle prime quattro partite - sottolinea il cittì nella conferenza stampa della vigilia - e sono certo che lo sarà anche domani. Ci auguriamo che il tempo possa migliorare, siamo una squadra che gioca a calcio e quindi speriamo che il campo sia nelle migliori condizioni. Questa volta non è stato facile fare le convocazioni, ma chi ha lavorato a Coverciano in questa settimana lo ha fatto in modo ottimo. La squadra è preparata a giocare contro la Croazia, siamo pronti".
Tante le defezioni, ultime in ordine di tempo quelle di Balotelli e Ogbonna: "Ci sono molte assenze a livello di infortunio - ha proseguito Conte - ma questo non ci deve preoccupare, stiamo lavorando su una determinata idea di gioco e di sistema e sono tranquillo grazie alla disponibilità dei ragazzi. A prescindere dalle assenze, domani entreremo in campo per fare una grande gara e per rendere orgoglioso l'intero Paese. Contro la Croazia dobbiamo scendere in campo con grande orgoglio".

Rispetto per la Croazia, ma Conte è sicuro del fatto suo: "Rispetto, ma non paura per la Croazia, squadra che fa possesso palla e che è brava nell' uno contro uno. Dovremo essere attenti a non farci irretire dal loro palleggio. Abbiamo studiato bene i nostri avversari, sappiamo dove possono crearci problemi e dove possiamo crearceli noi, ma non voglio dare vantaggi e ce li teniamo per noi. Dobbiamo andare con i piedi di piombo sotto tutti i punti di vista. Veniamo da una delusione cocente che non ci dobbiamo mai dimenticare per andare avanti e raggiungere il nostro obiettivo. Dobbiamo rimanere compatti e mostrare di partita in partita quello che possiamo fare, qualifichiamoci e poi in quel mese cercheremo di essere una bella macchina da guerra".
Umiltà e ambizione sono le parole d'ordine del capitano Gigi Buffon: "Quella di domani - spiega l'azzurro - non è una partita come le altre perchè in questi gironi composti da pseudo cenerentole e squadre materasso, Italia-Croazia accende più entusiasmo e fantasia, in campo ci sono giocatori di livello internazionale. Noi affrontiamo la sfida con curiosità, umiltà e ambizione che non deve mai mancare se ti chiami Italia. Sarebbe ridicolo negare che teniamo molto a questa gara, vogliamo fare bella figura e convincere la gente che la Nazionale italiana c'è ancora".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

Insegnante della scuola media positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento