Ciclismo campano, rimpatriata e festa a Ruviano

Ruviano - Evento culturale/sportivo alle ore 19.00 di venerdì 26 aprile ad Alvignanello, frazione di Ruviano presso il Centro Polifunzionale Comunale; sarà presentato alle autorità e alla stampa il libro "La bella favola dei 3 compari" di...

Evento culturale/sportivo alle ore 19.00 di venerdì 26 aprile ad Alvignanello, frazione di Ruviano presso il Centro Polifunzionale Comunale; sarà presentato alle autorità e alla stampa il libro "La bella favola dei 3 compari" di Giovanni Casaura, scrittore ruvianese residente in provincia di Como, che racconta le vicende di tre giovani ciclisti locali, Salvatore Russo (scomparso nel 1995), Luigi Del Buono (imprenditore edile in America) e Giuseppe Coppola (imprenditore dell'arte vetraria con una avviata azienda di famiglia), i quali attraverso la pratica sportiva diedero lustro al paese cercando di conquistare spazi più ampi di quelli che poteva offrire un piccolo paese della pur fiorente e laboriosa provincia casertana.La manifestazione è organizzata dalla locale Pro Loco Raiano presieduta da Pasquale Di Meo, con il patrocinio e contributo del sindaco di Ruviano Roberto Cusano.Presente l'autore, legatissimo alla terra natia fonte ispiratrice di tante sue opere realizzate sempre con tensioni emotive e affetto di figlio, la manifestazione, moderata dal giornalista Vincenzo Corniello, sarà anche occasione per riunire le vecchie glorie del ciclismo regionale e celebrare alcuni protagonisti che negli anni '50 e '60 erano popolarissimi e facevano muovere migliaia di appassionati , cioè gli ex professionisti Giuseppe Mauso, Mario Acconcia, Alberto Marzaioli, Angelo Damiano e Luigi Mele.Rrelatori : i critici letterari Aldo Cervo e Antonio Squeglia; il Presidente dell'UNPLI Caserta Franco Pezone e il Presidente Regionale della Federciclismo Giuseppe Cutolo.Interverranno inoltre: Carmine Castellano già direttore del Giro d'Italia, Michele De Simone presidente provinciale del CONI e dell'Assostampa, dirigenti regionali e provinciali, ex ciclisti di tutte le provincie campane, giudici di gara, direttori di corsa, familiari e appassionati. Insomma tanti protagonisti di un ciclismo che non c'è più improntato all'agonismo più puro e alla correttezza più sana. Nemici in gara ma amici per la pelle appena scesi dalla bicicletta per rinsaldare un'amicizia che dura da una vita celebrata ogni anno con il tradizionale incontro conviviale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Morta professoressa, studenti in lacrime

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

  • Pistola in faccia ad imprenditore per rapina, i ladri cadono durante la fuga

Torna su
CasertaNews è in caricamento