Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport

Corsa Campestre, il liceale Vittorio Estinto e' campione italiano

Bellona - La Campania ha il suo campione italiano, è Vittorio Estinto. Lo studente del Liceo Scientifico "Enrico Fermi" di Aversa ha corso con la categoria allievi per 2000 m senza arrendersi un solo istante sui prati aquilani del Centro sportivo...

062152_rappresentativa_baldini

La Campania ha il suo campione italiano, è Vittorio Estinto. Lo studente del Liceo Scientifico "Enrico Fermi" di Aversa ha corso con la categoria allievi per 2000 m senza arrendersi un solo istante sui prati aquilani del Centro sportivo "Centi Colella", infangati dalla pioggia del giorno precedente, in un tempo davvero glorioso per la sua categoria,13:11.Anche Giovanni Valletta, accompagnato dalla prof.ssa Anna Aurilio, dell'IAC "Dante Alighieri" di Bellona Caserta è salito sul podio; per lui il bronzo e un special guest d'eccezione, è stato premiato dal Campione Olimpico di Atene Stefano Baldini. I due studenti casertani hanno immediatamente ricevuto il congratulo della direzione regionale dell'ufficio educazione fisica e della direzione provinciale di Caserta, direttamente della responsabile dell' Ufficio Coordinamento Educazione Fisica e Sportiva, la prof.ssa Clementina Petillo.

Ma oltre ai due studenti hanno gareggiato per la categoria cip altri due campioni regionali, Rita Malvone dell'IAC "Buonocore Fienga" di Meta di Sorrento, accompagnata dal prof. Francesco Soldatini e Anthony Ruocco dell' I T S "G.C.Gloriosi" Battipaglia Salerno. Una manifestazione di grosso spessore sportivo che quest'anno, non a caso, ha avuto come sede la città de L'Aquila, una data che coincide con l'anniversario dalla furia del terremoto che proprio quattro anni fa un magnitudo di 5,8 gradi Richter distrusse la città abruzzese causando la morte di 308 persone - tra cui otto giovani studenti universitari - oltre 1.600 feriti e oltre 80 mila senzatetto. Seicento studenti atleti provenienti da tutta Italia sabato 6 aprile si sono incontrati e affrontati per disputarsi i titoli di una delle discipline più sentite dello sport scolastico, la corsa campestre.
E la Campania, a volte infelix, altre volte da anche buoni frutti, come quelli prodotti dal cadetto Antonio Russo della "Buonocore Fienga" di Meta e dalla "Mancini" di Ariano Irpino Avellino, guidate dalla prof. ssa Concetta Ricci, con le giovanissime Ilaria Cifdaldi, Scrina Alessia e Giulia, Oliva Carmen e Dodsolo Iris, che sebbene hanno clamorosamente disatteso i tempi della qualificazione, sono comunque l'ottava squadra italiana. Invece, Vincenzo Botti, Marco Mollo, Lorenzo Del Forno, Tomas Martinez, della Scuola Media "De Mattia" di Vallo della Lucania, hanno corso fino allo stremo per cercare di mantenere i tempi della qualificazione, considerando che due allievi sono stati sostituiti all'ultimo momento con particolare soddisfazione del loro insegnante, il prof. Aniello Retta. Pure gli allievi del "Fermi" di Aversa, Luigi Conte, Niccolò Stabile, Gianfranco Puoti e Gianluca Fiodirosa, accompagnati dal prof. Gabriele D'Angelo, hanno vissuto da protagonisti la finale nazionale dei GSS insieme alle allieve Federica Florio, Simona Rinaldi, Tiziana De Angelis e Diletta Migliaccio del "da Procida" di Salerno con la prof.ssa Marialuisa Santangelo. Insomma, la scelta del MIUR (ente organizzatore in collaborazione con il CONI, il Comitato Paralimpico, e la FIDAL) di far svolgere la manifestazione proprio a L'Aquila, è stato un atto concreto di partecipazione al dolore degli abruzzesi. Un messaggio di speranza per il futuro di una città legata per sempre agli studenti in un particolare giorno, il 6 aprile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsa Campestre, il liceale Vittorio Estinto e' campione italiano

CasertaNews è in caricamento