Sport

Altro flop Roma, Garcia: 'Dobbiamo stringere i denti'. Infortunato Iturbe

(Roma) Per la Roma arriva il quarto pareggio consecutivo in campionato (il terzo di fila per 1-1), sempre in rimonta, e sempre chiudendo il primo tempo in svantaggio. La prima palla gol della gara capita a Pucciarelli, bravo a lasciare sul posto...

(Roma) Per la Roma arriva il quarto pareggio consecutivo in campionato (il terzo di fila per 1-1), sempre in rimonta, e sempre chiudendo il primo tempo in svantaggio. La prima palla gol della gara capita a Pucciarelli, bravo a lasciare sul posto Yanga-Mbiwa e a convergere al centro, ma e' Maicon a chiudere bene la diagonale. Risponde Holebas, il cui violento tiro finisce a lato della porta difesa da De Sanctis. Poco prima della mezz'ora arriva la tegola in casa Roma, con Iturbe che si avvita su sè stesso ed esce per infortunio. Al suo posto Florenzi, che poco dopo si trova libero in area, ma si attarda nella conclusione permettendo a Rugani di chiudere. Al 39' Saponara si invola verso la porta avversaria, ed una volta entrato in area viene atterrato da dietro da Manolas, che rimedia anche il cartellino rosso per il suo fallo. Sul dischetto va Maccarone che spiazza il portiere.Nel finale di tempo anche l'Empoli rimane in dieci per il secondo giallo rimediato da Saponara.
Nel secondo tempo la Roma parte all'assalto con Nainggolan, il migliore dei suoi, che ci prova da lontano. Al 57' il pareggio firmato da Maicon: giro palla in area dei giallorossi, con la palla che arriva al terzino brasiliano che insacca con un rasoterra di sinistro dall'interno dell'area. Passano pochi minuti e Astori colpisce la traversa di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. E' il momento di maggior spinta dei padroni di casa, che si presentano in area con Florenzi anticipato proprio nel momento del tiro in porta. Pian piano la pressione giallorossa diminuisce, l'Empoli si assesta e si procura un paio di calci d'angolo nel finale di gara, senza riuscire a sfruttarli al meglio.Il punto porta la Roma a 43, a -6 dala capolista che domani va a Udine, mentre l'Empoli resta sempre nella zona calda della classifica, con 2 lunghezze di vantaggio sulla terzultima.
Ma le brutte notizie per la Roma non finiscono qui. Dopo il quarto pareggio di fila e una capolista sempre più lontana, ad aumentare le preoccupazioni dei giallorossi arriva ora anche l'infortunio di Iturbe. Ieri sera l'argentino è uscito dopo venticinque minuti per un problema al ginocchio e alla caviglia. A fine partita, ecco il bollettino medico riportato dall'account Twitter della società: "Per Iturbe trauma distorsivo a caviglia e ginocchio destro". Un altro problema per la Roma, il momento grigio continua.Le parole del tecnico giallorosso al termine del pareggio contro l'Empoli: "In una partita iniziata con tanti problemi come quella di questa sera, c'è solo da salutare positivamente la reazione della squadra. Non solo siamo stati sotto di un gol e in dieci per buona parte del match, ma nel secondo abbiamo fatto di tutto per vincere. Abbiamo anche preso una traversa: la ruota della fortuna, purtroppo, non gira dalla nostra parte. La reazione, però, è stata da grande squadra. Tecnicamente e tatticamente sappiamo qual è la strada giusta da percorrere e dobbiamo fare di tutto per scacciare la fortuna che ci insegue da un po'. Le cose andranno meglio quando avremo più scelte nei giocatori da impiegare in campo. Adesso non le ho.

Doumbia lo abbiamo preso e vediamo domani se verrà a Roma già da lunedì assieme a Gervinho o se continuerà la Coppa d'Africa. Dobbiamo stringere i denti e fare di tutto per tornare alla vittoria, già con la partita di martedì. Pensiamo solo alla prossima gara, ci sono tre giorni per recuperare in vista della sfida di Coppa contro la Fiorentina e cercare di qualificarci.
Recentemente abbiamo giocato due volte contro l'Empoli e sappiamo che il marchio di fabbrica di questa squadra è la verticalizzazione. Sul piano della concentrazione bisogna sempre guardare ai compagni di reparto, senza muoversi da soli. Prendere rischi, però, è anche un fattore del nostro gioco.Quando una squadra spacca tutto nel secondo tempo e non lo fa nel primo, non c'è un problema fisico. Questa sera dovevamo giocare più in attacco e non lo abbiamo fatto bene dall'inizio. I nostri tifosi sono contenti sicuramente della ripresa giocata, ma loro vogliono prendere piacere nel vedere con piacere la loro squadra e soprattutto nel vederla vincere: dobbiamo scendere in campo con entusiasmo, in modo da far divertire i nostri sostenitori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altro flop Roma, Garcia: 'Dobbiamo stringere i denti'. Infortunato Iturbe

CasertaNews è in caricamento