Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Buffon: 'Questa Juve continua a crescere'

(Torino) Sei vittorie su sette partite di campionato, 19 punti, primato in classifica e imbattuta da 46 incontri... La Juve marcia spedita e, per quanto gli ottimi risultati quasi non sorprendano più,, il fascino della Signora è in costante...

(Torino) Sei vittorie su sette partite di campionato, 19 punti, primato in classifica e imbattuta da 46 incontri... La Juve marcia spedita e, per quanto gli ottimi risultati quasi non sorprendano più,, il fascino della Signora è in costante aumento. E anche Gigi Buffon non ne è immune: «La fase di crescita, partita un anno e mezzo fa, continua - sottolinea il portiere dal ritiro della Nazionale - La dirigenza, con un lavoro oculato, ha rinforzato ulteriormente la squadra durante il mercato estivo, quindi è innegabile che fino alla fine la Juve possa giocare per il titolo».
Gli ostacoli lungo la strada però sono ancora parecchi e il primo si chiama Napoli, che arriverà a Torino alla ripresa del campionato: «Il loro allenatore incide moltissimo, lo ha fatto in tutti questi anni in maniera molto positiva. La squadra ha un modulo e un gioco consolidati e una rosa di prima qualità. Il fatto che non giochi la Champions, sicuramente, alla lunga peserà. Noi però non cerchiamo certo alibi, né ci diamo per vinti, anzi».

Oltre al Napoli Gigi individua altre possibili concorrenti per la lotta scudetto: «La Lazio sta facendo qualcosa di eccezionale; non conosco il loro allenatore, ma si sta dimostrando una persona al passo con i tempi, sobria e intelligente. Inoltre parla la nostra lingua meglio di tanti italiani... Poi c'è l'Inter che si è ringiovanita e che credo sia sulla strada giusta. Se riuscirà a trovare continuità di risultati, potrà dare fastidio fino alla fine».
Spostando lo sguardo alla Champions, Gigi è fiducioso: Abbiamo giocato una partita molto brillante contro il Chelsea, dimostrando di essere una squadra importante. Contro lo Shakhtar e siamo stati sottotono, anche per merito degli avversari. Alle volte, quando non giochi come vorresti, e perché gli altri sono più ordinati e più bravi di te. Il fatto di non aver perso quella partita, è stato un segnale molto forte e ora dobbiamo cercare di girare a nostro favore quel pareggio nei prossimi quattro match di qualificazione».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buffon: 'Questa Juve continua a crescere'

CasertaNews è in caricamento