Sport

Galliani: 'Continuiano il cammino stratosferico in campionato'

(Milano) Queste le dichiarazioni rilasciate da Adriano Galliani dopo Milan-Palermo al termine del match di San Siro: "La squadra l'ho vista bene anche ieri ed ha reagito diversamente rispetto all'anno scorso quando fummo eliminati dal Barcellona...

(Milano) Queste le dichiarazioni rilasciate da Adriano Galliani dopo Milan-Palermo al termine del match di San Siro: "La squadra l'ho vista bene anche ieri ed ha reagito diversamente rispetto all'anno scorso quando fummo eliminati dal Barcellona. Oggi contava solo il risultato, ci voleva e continuiamo il nostro cammino stratosferico in campionato in queste 21 partite abbiamo fatto 47 punti. Peccato aver giocato a Barcellona senza Pazzini e Balotelli. Mi sono divertito, dopo Barcellona, tutti i commenti sia dopo la vittoria di San Siro sia dopo il Camp Nou. Oggi abbiamo vinto anche con un pizzico di buona sorte. A Barcellona, quando si alzano i tre minuti di recupero, il Camp Nou era terrorizzato e fino al 93' abbiamo avuto la possibilità di passare il turno. Al 181' eravamo ancora in corsa per la qualificazione. Riguardando i giornali e i giudizi ho sorriso. Adesso però dobbiamo pensare solo al campionato, riconquistare la Champions sperando d'evitare una tra il Barcellona, con cui abbiamo giocato 6 volte in due anni, e il Real Madrid. Speriamo di beccare qualche squadra normale. Adesso forget Barcellona e pensiamo ad andare avanti. I nostri tifosi sono fantastici. La Curva è tutto l'anno che ci sostiene e li ringrazio sempre per non averci contestato nel momento delicato a inizio stagione. Ci hanno aiutati a risalire e sul campo avevamo anche il Siena davanti e poi abbiamo fatto i punti che abbiamo fatto. Dopo la Fiorentina, sono 8 partite consecutive che vinciamo in casa. E' tanta roba. De Sciglio è ambidestro come Maldini ma è soprattutto destro. Credo che giochi meglio a sinistra che a destra e penso che possa ripercorrere le sue orme. Deve mettere su ancora un po' di muscoli, 3-4 chilogrammi in più, può seguire quella strada. Ho visto Paolo prima di entrare in tribuna con i figli e ci siamo salutati. Boa sta giocando in una posizione diversa rispetto alla sua. Avendo come centravanti uno come Balotelli e Pazzini ed El Shaarawy all'ala sinistra, ecco che non può fare il trequartista. Sta facendo l'ala atipica e magari si dovranno registrare alcuni movimenti con Abate ma li ci penserà Allegri. Il Boa sta giocando in un ruolo nuovo e lo sta ricoprendo con grande caparbietà. L'alternanza dei risultati di Napoli e Firenze? Quando abbiamo visto che sia Napoli e Fiorentina pareggiavano hai pensato di allungare. Ho sentito il Presidente. Si è ripreso dal problema all'occhio, è molto impegnato in politica ma l'ho visto molto determinato e concentrato. Centrocampisti? Ne arrivano due: un certo de Jong che è un giocatore da finale del Mondiale e il signor Saponara e poi Cristante e saremo a posto. Noi abbiamo una buona squadra e se l'anno venturo parti bene, ti giochi lo scudetto. Il Milan sta dimostrando da 21 partite che sa giocare da prima della classifica. La Juventus sta facendo un campionato straordinario e anche noi, adesso, abbiamo un bel passo. Io temo molto la Fiorentina per due motivi: gioca bene a calcio e poi, guardando il calendario, il loro è il migliore di tutti ed ha un calendario in discesa avendo due scontri diretti, con Milan e Roma, a Firenze. Il Napoli ha due punti in più di noi e chi ha più punti di noi è avvantaggiato. Tanta roba 8 partite consecutive vinte in casa. La nona è con il Napoli?".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galliani: 'Continuiano il cammino stratosferico in campionato'

CasertaNews è in caricamento