Lunedì, 27 Settembre 2021
social

Leone d'Argento a Venezia per il film di Sorrentino e Toni Servillo

Il regista in lacrime sul palco: "A chi mi dice ma perchè fai un altro film con Toni Servillo, io dico: guardate dove sono arrivato facendo i film con Toni Servillo"

Il film 'made in Campania' trionfa al festival del cinema di Venezia. 'E' stata la mano di dio' firmato dal regista napoletano Paolo Sorrentino e che ha visto protagonista l'attore casertano Toni Servillo ha vinto il 'Leone d'Argento' 2021.

Il Leone d’argento era da anni che non era vinto da un film italiano ed è Sorrentino che lo riporta a casa, così come dal 2014 l'Italia non è candidata e non vince l'oscar e chissà che non spetti a è stata la mano di Dio a bissare anche agli Oscar 2022 e dopo la conquista di Venezia le probabilità che possa accadere sono alte.

"Sono leggermente emozionato" ha esordito il regista Paolo Sorrentino, ricevendo il riconoscimento del Gran Premio della Giuria alla Mostra del Cinema di Venezia per il film. Durante il discorso di ringraziamento è scoppiato a piangere e con le lacrime agli occhi ha continuato a parlare. Sorrentino ha tra l'altro ringraziato la "moglie che mi sopporta da 20 anni".

Poi ha scherzato: "A chi mi dice ma perchè fai un altro film con Toni Servillo, io dico: guardate dove sono arrivato facendo i film con Toni Servillo". Il regista ha quindi citato due immagini che non ci sono nel film: "In una si vede Maradona che ringrazia da un campo di calcio, e questo forse è il più grande premio per lui. L'altra scena mi riporta al giorno del funerale dei miei genitori. Allora il preside mandò solo quattro ragazzi e non tutta la classe e io ci rimasi male, ma non ha più importanza, perchè oggi è venuta tutta la classe, che siete voi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leone d'Argento a Venezia per il film di Sorrentino e Toni Servillo

CasertaNews è in caricamento