San Potito si trasforma in un set cinematografico

Si gira una delle tappe di un documentario sul mondo delle Mountain Bike

E' dall’amore per il territorio di Marco Santillo e Sara Vetturini (titolari della struttura ricettiva Bacco&Bivacco”) che nasce l’opportunità per San Potito Sannitico di trasformarsi ancora una volta in set cinematografico. Stavolta come sede di tappa di un film documentario sulla disciplina gravity, legata al mondo delle Mountain Bike.

“Da anni il duro lavoro di Marco nell’organizzare competizioni agonistiche riempie le nostre strade di bici e atleti provenienti da tutta Italia. Anche in questa occasione saranno ospiti campioni di fama mondiale che prenderanno parte alle riprese. Non ho parole nel vedere il nome del nostro amato paese tra altre rinomate località da Sexten all’Etna passando per l'Isola d Elba, mete nazionali ambite dagli atleti gravity. Una gemma in più per il nostro territorio e tutta meritata con passione e dedizione dei nostri concittadini che da anni promuovono tale attività mediante la loro associazione "San Potito Mountain Experiences", da sempre in prima linea nello sport all’aria aperta con i suoi impianti down hill e noleggio e-bike, perle preziose per il nostro territorio”. Ha dichiarato l’assessore Isabella Navarra.

Per questa occasione Marco e Sara hanno messo a disposizione la loro struttura alberghiera "Bacco&Bivacco" e il loro staff sta fornendo ospitalità e ausilio al cast per un sogno che diventa realtà. Mentre il Comune di San Potito Sannitico ha concesso il patrocinio morale per mostrare la vicinanza di sempre a tutte le iniziative che mirano alla promozione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento