Grande successo per la presentazione di "Come angeli in terra"

L'evento promosso e organizzato impeccabilmente dalle Suore degli Angeli dell'Istituto "Mater Amabilis"

É stato inaugurato ufficialmente mercoledì 15 luglio l’80esimo anniversario della presenza delle Suore degli Angeli nella città di Casagiove con la presentazione alla comunità civile, militare e religiosa del libro “Come angeli in terra”, opera prima della giornalista Giovanna Longobardi per Edizioni Saletta dell’Uva, che racchiude in premessa le parole di speranza e gli auspici del Vescovo di Caserta, Mons. Giovanni D’Alise. L’evento promosso e organizzato impeccabilmente dalle Suore degli Angeli dell’Istituto “Mater Amabilis”, in partenariato con l’Archivio Storico Diocesano di Caserta, la Pro Loco “M. Santoro” di Casagiove e l’Associazione Italiana Biblioteche, ha offerto l’occasione di dialogo e di confronto sui temi della Famiglia, della Carità e del Servizio reso al prossimo attraverso i dettami del quarto ordine voluto dalla Beata Madre Maria Serafina - Fondatrice della Congregazione angelica, ossia quello d’istruzione. 

“Le pagine di questo libro sono un invito alla riflessione – ha esordito complimentandosi il Vescovo D’Alise - e il mio pensiero si è fermato sul valore dell’Amore incondizionato che si esprime verso la Trinità ritrovando nel carisma delle Suore degli Angeli la sua dimensione caritatevole”. A seguire la reverenda Suor Annalisa Maci, rappresentante della Congregazione, è intervenuta sul valore simbiotico del legame tra l’insegnante e l’allievo, recuperando la centralità della relazione scuola/famiglia come cardini di crescita e sviluppo morale, religioso e culturale. Elpidio Russo, già sindaco della città di Casagiove, e la dr.ssa Clementina Altiero, presidente del consiglio d’istituto, hanno offerto invece una testimonianza diretta dell’opera educativa svolta dalle Suore, in qualità di ex allievo e di genitore. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La serata è stata introdotta dal canto soave delle Suore degli Angeli con un testo ispirato alla Fondatrice, intervallata dalla lettura di alcuni brani scelti del libro da parte di Barbara Pacilio e Ferruccio Diodato. Tra elogi e commozione, l’autrice Giovanna Longobardi affiancata dalla moderatrice, prof.ssa Adele Grassito, ha interagito con la platea avvalorando il suo lavoro con un’analisi trasversale della ricerca condotta e sorprendendo i presenti con il contributo inedito di un’opera videografica a cura di Gianfranco Carozza e accompagnata dalle note de “Il silenzio delle stelle” di Giuseppina Torre. L’autrice ha raccolto in quattro interviste esclusive il valore di una storia vissuta e mai raccontata; un cammino lungo ottant’anni in cui tra passato e presente intorno alle Suore della scuola “Mater Amabilis” si è formata un’identità casagiovese. L’evento molto apprezzato dai presenti è stato realizzato nel rispetto di tutte le procedure per il distanziamento sociale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Titolare positivo al Covid-19, chiuso lo Sweet Cafè

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • Una settimana tra pioggia ed afa: ecco le previsioni nel casertano

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

  • Coronavirus, 26 nuovi casi certificati in 16 comuni casertani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento