rotate-mobile
social Aversa

L'ufficio postale si trasforma in una sala da concerti

L'esibizione degli studenti delle scuole medie ad indirizzo musicale Cimarosa e Parente

Nei giorni scorsi, l’ufficio postale di Aversa, in viale Europa, si è trasformato in un teatro aperto a tutti. Invitati a prendere parte all’iniziativa “Caffè filatelico”, dedicata per l’occasione al teatro lirico e al melodramma, di cui Domenico Cimarosa è stato uno dei principali esponenti al livello europeo, gli studenti delle scuole medie ad indirizzo musicale Cimarosa e Parente, sono accorsi con i loro strumenti nelle sale di Poste per interpretare una serie di opere del celebre musicista, nato nel 1749 proprio ad Aversa.

"È stato molto emozionante potersi esibire in un contesto così particolare ed insolito - racconta Antonio, 12 anni, violinista -. Temevamo che questo pubblico involontario, che non ha scelto di ascoltarci, potesse non apprezzare la novità, invece abbiamo ricevuto tanti applausi inaspettati". È soddisfatto anche Costantino Branchi, direttore della filiale di Caserta. "In collaborazione con Aversaturismo – sottolinea - oggi abbiamo ripercorso attraverso la filatelia la storia millenaria di Aversa: farla conoscere ai giovani studenti è importantissimo perché apprezzino il valore della città in cui vivono".

I dirigenti dei due istituti, Angela Sodano e Mario Autore, insieme ai docenti di musica Fabio Mirelli, Francesco Fumante e Loredana dell’Aversano, hanno guidato i loro allievi in un’alternanza di esibizioni che hanno suscitato la sorpresa e il compiacimento degli ignari clienti dell’ufficio postale dai quali hanno ricevuto complimenti e gesti di approvazione. "Ero venuto in ufficio ad effettuare alcune operazioni allo sportello e trovarmi nel pieno di un concerto di musica classica, per di più eseguita da musicisti così giovani, è stata una splendida sorpresa - esclama entusiasta il signor Giuseppe -. Sono un professore di lettere in pensione da pochi mesi, trovo davvero geniale e al passo con i tempi utilizzare accostamenti non convenzionali, come quello tra la filatelia e la musica, per diffondere la cultura".

Alla fine della loro esibizione, gli studenti hanno assistito al primo annullo del foglietto filatelico “Il melodramma e il teatro lirico italiano”, composto da 4 francobolli dedicati ai massimi esponenti di questo genere: Bellini, Cimarosa, Spontini e Verdi, e hanno poi ricevuto in omaggio dal direttore dell’ufficio postale Pasquale Negro una cartolina sulla storia di Aversa. "Per me è sempre un piacere accogliere i ragazzi delle scuole in ufficio – dice il direttore della sede di viale Europa -: Poste Italiane è parte della storia d’Italia e far conoscere questa storia ai giovani è dovere di tutti noi adulti". Dopo aver compilato la cartolina ed averla affrancata con i francobolli dedicati agli illustri musicisti, gli studenti l’hanno inviata ad amici e parenti, diventando così, per un giorno, ambasciatori della storia della loro città.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ufficio postale si trasforma in una sala da concerti

CasertaNews è in caricamento