rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
social Frignano

Perde 60 kg e vince concorso da body builder: "Non bisogna mai mollare"

Antonella Melino, body builder di Frignano, grazie alla sua costanza e determinazione, si è aggiudicata il primo posto alla gara “The Athlete’s day”

“Se credi nei tuoi sogni, se ci credi per davvero, vincerai”. È questo il motto di Antonella Melino, body builder di Frignano che, grazie alla sua costanza e determinazione, si è aggiudicata il primo posto alla gara “The Athlete’s day”, tenutasi a Caserta lo scorso 16 luglio. 

La storia di Antonella è davvero toccante, in quanto è riuscita a raggiungere questo traguardo, assieme al terzo posto ottenuto il 3 luglio a Sapri alla gara “3 AI MR Italia IBFA”, dopo anni di difficile rapporto con il proprio corpo. L’atleta sei anni fa soffriva di obesità, la sua vita si dispiegava sull’insicurezza costante dovuta alla propria immagine, la quale si rifletteva sulla propria interiorità. La svolta, l’inizio della sfida, di quella forza che tutt’ora la caratterizza, è avvenuta quando un giorno, per caso, il marito vide che una nuova palestra stava per aprire a Frignano. Quest’ultima è l’attuale struttura sportiva di Antonello Turco, professionista nel suo settore e maestro – come lei ama definirlo – di Antonella.

Il 16 febbraio 2016, guidata dal dottore in scienze motorie Antonello Turco, inizia il suo percorso di trasformazione ed accettazione di se stessa, attraverso un’alimentazione mirata e allenamenti serrati per quattro volte alla settimana, ritmo che ancora oggi segue religiosamente: “Da quel giorno non ho mai fatto un’assenza – dice Antonella -. Prima per me allenarmi significava raggiungere il mio obiettivo, oggi per me significa vivere. Antonello è stato il mio faro, la mia guida; a lui devo tantissimo”. Infatti, Antonella, dopo diciotto mesi di allenamento costante e corretta alimentazione vede raggiunto il suo scopo: la bilancia segnava 60kg in meno. “Dopo un anno e mezzo di sacrifici ero una persona nuova – commenta la builder. Razionalizzai che quella di prima non ero io, avevo un corpo che non mi apparteneva. Più di tutto, tornò la fiducia in me stessa. Ma il senso di sfida che tutto il percorso mi ha infuso, mi fece capire che dovevo andare avanti e seguire quella strada, quella che oggi è il mio amore, la mia più grande passione: la strada del body building”.

Da quel momento Antonella si è dedicata totalmente alla sua passione, sottoponendosi , sempre con il coach Turco, anche a faticosissimi allenamenti e ferree alimentazioni in vista delle gare, ma non solo. Insomma, ha trovato il suo posto nel mondo. “Ora posso davvero dire di sentirmi me stessa, sicura di quello che sono – afferma l’atleta - . Dentro di me, però, conservo sempre i valori di prima, la mia persona non è cambiata, ha solo più consapevolezza di quello che è. Il body building mi ha fatto capire che con impegno, costanza e determinazione si può raggiungere qualsiasi obiettivo e che nulla è impossibile. Ne sono la dimostrazione concreta. Sicuramente è fondamentale credere in se stessi, ma è importantissimo anche avere qualcuno che crede in te. Sono certa, infatti, che probabilmente senza la grinta, la perseveranza, ma anche la comprensione di Antonello ora non sarei arrivata fin qui. Ho appreso tantissimo da lui, mi ha dato, giorno per giorno, la forza di andare avanti; mi ha spronata e fortificata. La vittoria a Caserta non è solo mia, è nostra”.

Attualmente un’altra sfida della body builder Melino è quella di parlare ai giovani e a tutti coloro che stanno vivendo quello che è stato il suo passato: “Affrontare un percorso come il mio – conclude Antonella -  non è assolutamente semplice e so che moltissime altre persone stanno vivendo proprio quello che ho vissuto sulla mia pelle. A loro voglio rivolgermi, dicendogli che non bisogna mai mollare anche ci saranno momenti difficili, ricadute, sofferenze e anche situazioni in cui ti senti solo, isolato. Ma tutto questo fa parte del percorso; gli ostacoli indicano che la strada intrapresa è quella giusta. La famiglia gioca un ruolo importantissimo in tutto questo, il loro sostegno è stato per me fondamentale. Dunque, non arrendersi mai, credere sempre nei propri sogni. Per quanto riguarda il mondo del body building, credo fermamente che chiunque voglia dare una svolta alla sua vita, debba farsi seguire da un professionista come Antonello. So che c’è ancora tantissimo da imparare, ma io non vedo l’ora di scoprirlo e di viverlo”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde 60 kg e vince concorso da body builder: "Non bisogna mai mollare"

CasertaNews è in caricamento