Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

Tra vantaggi e svantaggi del cambio, la data da segnare sul calendario è il 25 ottobre

Inizia il conto alla rovescia per lo scoccare dell’ora solare. Nella notte tra sabato 24 e domenica 25 ottobre 2020 le lancette andranno spostate di un’ora indietro alle tre del mattino. Ovviamente tale circostanza farà sì che le giornate all’apparenza sembrino più brevi, con meno luce durante il giorno.

Come sempre per alcune persone ci saranno da sopportare per alcuni giorni alcune ‘ripercussioni’: non pochi sono infatti quelli che nei giorni successivi al cambio d’ora avvertono sbalzi di umore e problemi di insonni, fastidi che scompaiono nel giro di pochi giorni.

L’ora legale è stata introdotta nel 1966 e permette avere un’ora in più di luce alla sera nei mesi caldi. In termine economici ciò consente di risparmiare circa lo 0,2% sul consumo di energia elettrica. Nel caso restasse in vigore tutto l’anno, senza l’alternanza con quella solare, avremmo invece meno ore di luce al mattino e albe molto buie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’abitudine di spostare le lancette dell’orologio potrebbe ben presto terminare. Il Parlamento Europeo ha infatti deciso di abolire il cambio tra ora legale e ora solare a partire dal 2021, ma spetterà agli Stati membri dell’Unione decidere se rimanere con l’ora solare oppure optare per quella legale. Al momento il Parlamento italiano non ha ancora preso una decisione in tal senso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse in Campania fino al 30 ottobre per il coronavirus

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Doppiato il record di contagi: 284 casi e 2 decessi nel casertano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento