social

Breaking news: le 10 notizie casertane più interessanti del 20 giugno

Il dramma di Casal di Principe dove ha perso la vita una ragazza di 18 anni, l'inchiesta sul caporalato che ha portato a 6 arresti e i funerali dei fratelli Marrandino

Il dramma di Casal di Principe dove ha perso la vita una ragazza di 18 anni, l'inchiesta sul caporalato che ha portato a 6 arresti e i funerali dei fratelli Marrandino, uccisi sabato scorso nei pressi dello svincolo di Succivo dell'Asse Mediano. Queste le breaking news del 20 giugno 2024.

Cronaca

- Una ragazza di 18 anni, Naike Nusher, ha perso la vita in un drammatico incidente stradale avvenuto in corso Umberto I a Casal di Principe. Ferite le altre due ragazze che erano in auto con lei. 

- Sei persone sono state arrestate dai carabinieri nell'ambito di un'operazione contro il caporalato. L'indagine, coordinata dalla Procura di Napoli Nord, ha accertato che i migranti venivano sfruttati nei campi, tra cui quelli di Villa Literno, per una paga da 2 euro l'ora per 16 ore di lavoro al giorno.

- Si sono celebrati nella chiesa di San Cesario Martire a Cesa i funerali di Marco e Claudio Marrandino, i due fratelli di Cesa uccisi a colpi di pistola nei pressi dello svincolo di Succivo della Nola-Villa Literno. Striscioni e palloncini bianchi per l'ultimo addio. 

- Hanno risposto alle domande del magistrato e provato a chiarire le proprie posizioni rispetto alle accuse mosse nei loro confronti dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere. E' questo in sintesi l'esito degli interrogatori di garanzia, svolti dinanzi al gip Daniela Vecchiarelli, da parte dei 5 indagati finiti agli arresti domiciliari nell'ambito dell'inchiesta che ha travolto come uno tsunami l'amministrazione comunale di Caserta

- Undici rinvii a giudizio per l'inchiesta sulle presunte infiltrazioni del clan dei Casalesi negli appalti al Cira di Capua. Lo ha deciso il gup Imparato del tribunale di Napoli che ha assolto, invece, l'imprenditore Fabio Oreste Luongo, unico ad aver scelto il rito abbreviato.

- Un raid si è verificato nell'istituto Giacomo Gaglione di Capodrise dove nella notte sono stati rubati 65 computer dalla sala informatica e dalla presidenza. Danneggiato anche un distributore di snack. 

- I carabinieri di Pignataro Maggiore hanno sequestrato un impianto fotovoltaico installato in un terreno nella zona industriale. Da quanto accertato l'impianto, di circa 5mila metri quadrati era completamente abusivo. 

- Un ispettore della polizia penitenziaria è stato preso a pugni nel reparto Tamigi del carcere di Santa Maria Capua Vetere. Secondo quanto denuncia l'associazione polizia penitenziaria nel reparto, che ospita detenuti del circuito di 'Alta Sicurezza', è esplosa una protesta che si è conclusa con il danneggiamento di arredi e di una vetrata. 

Politica

- Con le elezioni amministrative ormai alle spalle è già tempo di nomine in giunta. I nuovi sindaci di Gricignano e Teverola hanno, infatti, conferito le deleghe agli assessori che andranno a comporre i nuovi esecutivi. 

- A distanza di mesi la mozione sull'autonomia differenziata 'bocciata' da consiglieri comunali del Pd a Piedimonte Matese diventa un caso. Il deputato Graziano chiede un intervento "duro" da parte della commissaria Camusso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Breaking news: le 10 notizie casertane più interessanti del 20 giugno
CasertaNews è in caricamento