rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
social Valle di Maddaloni

Mela annurca casertana in dono al Vaticano e a Papa Francesco

Questo gesto simbolico è stato reso possibile grazie alla generosità di don Giuseppe Campagnuolo e al sindaco Francesco Buzzo, che hanno consegnato personalmente la "regina delle mele" presso la residenza di Santa Marta

Un carico del prezioso prodotto agricolo di Valle di Maddaloni, la mela annurca, ha fatto il suo ingresso nelle mense del Vaticano e nei piatti dei meno fortunati. Questo gesto simbolico è stato reso possibile grazie alla generosità di don Giuseppe Campagnuolo e al sindaco Francesco Buzzo, che hanno consegnato personalmente la "regina delle mele" presso la residenza di Santa Marta.

Il sindaco Buzzo ha affermato con orgoglio: "Abbiamo donato il frutto simbolo della nostra comunità. È un omaggio non solo alla nostra tradizione agricola ma anche un gesto di solidarietà verso chi è meno fortunato". La mela annurca di Valle di Maddaloni, conosciuta come la "regina delle mele", è un prodotto agricolo di pregio che ha radici profonde nella cultura e nella storia locale. 

Il gesto di consegnare questo prodotto al Santo Padre non è soltanto un atto di generosità, ma rappresenta anche il risultato del duro lavoro e della dedizione degli agricoltori locali. Don Giuseppe Campagnuolo ha sottolineato che questa offerta è il frutto di uno sforzo collettivo per preservare le tradizioni agricole e per sostenere non solo l'economia locale ma anche l'ambiente.

"I nostri agricoltori hanno fatto della difesa della tradizione in agricoltura non solo uno strumento di sostentamento dignitoso, ma anche un impegno a difesa dell'ambiente", ha dichiarato don Giuseppe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mela annurca casertana in dono al Vaticano e a Papa Francesco

CasertaNews è in caricamento