Masterchef, Domenico si salva solo nel finale e fa fuori Rossella

L'avvocato casertano resta grazie alla sfida del 'Pressure test'

Domenico Letizia si è salvato solo nel finale

Ha rischiato l’eliminazione l’avvocato di Marcianise Domenico Letizia nell’ultima puntata di Masterchef 9 andata in onda giovedì su Sky. Il concorrente casertano è riuscito a salvarsi dalla eliminazione soltanto nel finale della puntata. Ora gli aspiranti cuochi rimasti in gara per il titolo di nono MasterChef d’Italia sono diventati 16. 

Sotto la Mystery Box gli aspiranti MasterChef hanno trovato un elemento fra i più classici della cucina: il brodo. Ma non una sola tipologia, bensì una selezione di 10 brodi, da quello di pesce, a quello di manzo, a quello di crostacei, per citarne alcuni. Quello che è stato chiesto ai cuochi amatoriali è stato di rendere il brodo protagonista del proprio piatto cercando di esaltarlo in maniera creativa, non preparando il classico piatto di tortellini in brodo. Passando tra i banconi i giudici hanno visto molte idee originali ma i migliori sono stati solamente tre: Rossella, Marisa e Luciano. Tutti e tre hanno presentato dei piatti di ottima qualità ma alla fine la scelta del vincitore è ricaduta su Luciano. 

Dopo un’esultanza in grande stile, il geometra palermitano ha potuto conoscere anche i vantaggi che si è conquistato per l’Invention Test. Accompagnato dai tre giudici nella Master Room, Luciano ha potuto incontrare prima dei suoi compagni lo Chef stellato Marco Martini, detentore di una Stella Michelin per il suo omonimo ristorante a Roma. Qui ha visto in anteprima i tre piatti che Chef Martini ha portato come protagonisti dell’Invention Test, tre ricordi che lo Chef romano ha trasformato in piatti: tortelli di mortadella con brodo di pizza bianca e pistacchi, tagliatelle di seppia all’amatriciana, ravioli al vapore con ripieno di pollo alla cacciatora e brodo di patate arrosto con salsa di soia. Luciano, considerate le difficoltà dei piatti e considerati i compagni per lui più forti ha scelto come distribuire i piatti di Chef Martini ai suoi compagni. 

L’Invention Test è una prova a eliminazione e chi viene giudicato come peggiore deve rinunciare al grembiule. A questo giro è toccato a Nunzia, che avendo commesso troppi errori non ha ricevuto altre possibilità dai giudici. Al contrario Fabio ha presentato una replica molto fedele e ben realizzata dei tortelli di mortadella con brodo di pizza bianca e pistacchi di Chef Martini, conquistando la vittoria e il privilegio di essere capitano di brigata in Esterna. 

Per la prima prova in esterna della stagione gli aspiranti MasterChef sono stati condotti presso la splendida Tenuta Colombara di Vercelli dove da moltissimi anni viene prodotto un pregiatissimo riso. Proprio il riso infatti è stato il tema della prova: attraverso un menù composto da entrée, primo e dessert, le due brigate, capitanate da Fabio e Nicolò, si sono sfidate nel tentativo di conquistare i palati esigenti di 40 ristoratori locali esperti di trattamento del riso. Nonostante i diversi vantaggi assegnati alla brigata di Fabio, a trionfare è stata la brigata rossa di Nicolò, che ha collezionato ben 36 voti su 40. 

Per la brigata blu è arrivato quindi il momento del temuto Pressure Test. Tutti dovevano cucinare con gli stessi 9 ingredienti con la difficoltà della spesa verrà fatta al buio. A turno, uno alla volta, gli aspiranti chef sono andati nella Master Room accompagnati da chef Cannavacciuolo e hanno potuto scegliere un ingrediente che veniva messo in una scatola e una volta che tutti avevano scelto è stata svelata la spesa. C’è chi ha giocato d’astuzia e chi meno, ma alla fine, tutti sulla stessa barca, si dovevano giocare la salvezza con un piatto a base di: mango, patata, bottarga di tonno, rafano, stilton, asparagi bianchi, pistacchi, ciliegie e moscardini. Mentre gli aspiranti MasterChef lottavano per la salvezza cercando di realizzare un piatto con i 9 insoliti abbinamenti creati con la spesa al buio, i giudici hanno deciso di dare anche loro il proprio contributo alla spesa. Il tempo viene improvvisamente fermato e i giudici lanciano bomba sulla MasterClass assegnando un decimo ingrediente: il riccio di mare.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La gara si è fatta molto complicata ed il finale è stato al cardiopalma perché ha visto tra i due possibili eliminati Rossella ed il casertano Domenico. Alla fine a convincere meno i giudici è stato il piatto di Rossella e l’aspirante chef di Catanzaro ha dovuto togliere il grembiule e salutare i compagni mentre Domenico è putto finalmente salire in balconata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in spiaggia: è morto Renato Lamberti

  • Addio Nando: una vita in musica spezzata da un atroce destino

  • Arrivano nel casertano per le vacanze ma sono positivi al coronavirus

  • Muore a 39 anni dopo il drammatico incidente mentre lavora

  • La fortuna bacia il casertano: vinti oltre 130mila al Lotto

  • Coppia di commercianti positivi al coronavirus. E' caccia a tutti i contatti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento