rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
social Succivo

"Non far entrare i gay", il pizzaiolo casertano mette lo smalto contro l'omofobia

La protesta di Lionello dopo una 'battuta' di alcuni clienti

“Non far entrare più i gay”. Una frase detta apparentemente con ironia, ma che nasconde un enorme senso di discriminazione. E che di ironico, ovviamente, non ha proprio niente. Ad ascoltarla, all’interno della sua pizzeria di Succivo, il pizzaiolo Salvatore Lionello. Una esternazione che fa indignare, di quelle che ti fanno riflettere e decidere di agire con un gesto forte, simbolico. Lioniello ha deciso infatti di dipingersi le unghie in segno di protesta contro l’omofobia, per mandare un segnale forte a chi, nel 2023, fa ancora battute del genere pensando di suscitare ilarità

La storia

“Sono solito durante il servizio, nei momenti in cui posso farlo, fare un giro in sala per conoscere i miei clienti – racconta Lionello - ma soprattutto per avere un parere da parte loro sulle pizze che metto all’interno del mio menù e sul servizio svolto partendo dalla sala fino ad arrivare in cucina. Ieri sera, proprio mentre stavo parlando con dei clienti riguardo una nuova pizza introdotta nel menù primaverile, alcuni ragazzi mi chiamano da un altro tavolo. Nel momento in cui mi sono avvicinato, due dei quattro clienti, scherzosamente, mi dicono di non fare entrare più le persone omosessuali facendo cenno verso un tavolo che gli stava affianco e facendomi notare come quei ragazzi avessero le unghie dipinte. Lì per lì non ho risposto e naturalmente infastidito, sono ritornato a lavorare dietro al banco. Una volta chiusa la pizzeria, sono tornato a casa ma il pensiero di quell’episodio non riusciva più ad uscirmi dalla testa. È proprio vero che la notte porta consiglio e infatti adesso dopo aver riflettuto sull’accaduto vorrei dire la mia a questi due ragazzi e a tutte le persone che stanno sempre a puntare il dito e a criticare soprattutto sull’ aspetto fisico e sulla sessualità di una persona”.

“Io da etero ho colorato le mie unghie”

E allora ecco l’intuizione, ecco la protesta silenziosa per far discutere e riflettere su un tema, quello dei diritti civili, che resta di primaria importanza per ogni comunità: “Oggi sono stato dall’ estetista e ho deciso anche io di dipingere le mie unghie, ero indeciso tra alcuni colori, poi ho pensato di cambiare colore ogni settimana, proprio per fare incazzare tutti questi omofobi dato che sono sempre stato contro i pregiudizi della gente nei confronti altrui. Inoltre vorrei ricordarvi che oggi giudicare e condannare una persona per il suo aspetto fisico o per il suo orientamento sessuale non vi farà diventare donne e uomini migliori e per lo più vivendo di pregiudizi non si arriverà mai da nessuna parte. Nel 2023 non è assolutamente concepibile vedere delle persone prendersi gioco di altre solo per delle unghie colorate con lo smalto. Beh come potete osservare proprio per protesta anche io da etero oggi ho colorato le mie unghie proprio per farvi capire che ogni persona può esprimere il proprio modo di essere senza dover avere paura di essere discriminata. L’omofobia è una vera e propria violenza”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non far entrare i gay", il pizzaiolo casertano mette lo smalto contro l'omofobia

CasertaNews è in caricamento